11 mar 2019

FIORI DI UME (PRUNO) PRIMA DI FIORI DI CILIEGIO

Con l'avvicinarsi della primavera, aspettiamo ansiosi la fioritura dei ciliegi. Quando iniziano a fiorire? Dove andiamo ad ammirarli? Siamo irrequieti.

Grazie al clima mite di quest'inverno, quest'anno si prevede la fioritura in anticipo. Però i boccioli sono ancora duri e chiusi.

Intanto ora sono in piena fioritura i fiori di Ume che ci allietano non solo con la sua grazia ma anche con il suo buon profumo.
I fiori di Ume rosa
L'hanami è la nostra usanza di ammirare i fiori di ciliegio, ma in passato c'era un periodo in cui si preferivano i fiori di Ume a quelli di ciliegio.
I fiori di Ume bianchi
I ciliegi erano importanti per noi giapponesi fino dall'antichità. Erano gli alberi sacri dove si credeva, risiedeva la divinità ed furono un oggetto da venerare ma non ancora da ammirare.

Invece gli Ume arrivarono dalla Cina durante l'epoca Nara (710-794) ed diventarono popolari rapidamente. In quell'epoca il Giappone mandava spesso le delegazioni per la Cina e insieme alla cultura cinese i fiori di Ume che hanno un buon profumo erano molto apprezzati e preferiti.
I fiori di Ume in piena fioritura
L'abitudine elegante degli aristocratici di quell'epoca era "comporre una poesia" e creavano i giardini con gli alberi di Ume e facevano la festa in cui si componevano poesie ammirando i fiori di Ume...

Infatti si può capire la sua popolarità dal numero delle poesie raccolte nel Manyoshu che fu compilato in quell'epoca ed è la più antica collezione di poesie in giapponese. Le poesie che cantano i fiori di ciliegio sono solo 40, mentre quelle che cantano i fiori di Ume sono 120.

Ma poi dopo che nel 894 fu abolita la missione della delegazione per la Cina e iniziò a fiorire la cultura propria giapponese senza più essere influenzata da quella cinese, fu riconosciuta di nuovo la virtù della cultura più antica giapponese e anche i fiori di ciliegio che fino dall'antichità erano importanti per i giapponesi iniziarono a diventare più preferiti.

Nel Kokinwakashu che è una raccolta delle poesie compilata all'inizio del X secolo, le poesie che cantano i fiori di ciliegio sono 70 mentre quelle che cantano i fiori di Ume sono 18. Quindi nell'epoca Heian (794-1192) le preferenze per questi due fiori si invertirono e da allora i fiori di ciliegio sono sempre stati speciali per noi giapponesi...
Anche per me i fiori di ciliegio sono speciali, ma penso che anche i fiori di Ume hanno un fascino indicibile. 
Sono contrastanti le camelie cadute sulla terra coperta di muschio e i fiori di Ume in fioritura. È veramente incantevole questa vista...
In questo giardino del tempio scintoista ci sono 150 alberi di Ume penduli e le camelie di vario genere. Mi sembrava proprio il paradiso in terra...
In questi giorni le previsioni della fioritura dei ciliegi del 2019 sono state aggiornate.
Secondo queste previsioni, i fiori di ciliegio iniziano a sbocciare nella parte meridionale del Giappone il 19 marzo e poi "il fronte della fioritura dei ciliegi" risale pian piano tutto l'arcipelago verso nord.
Ad Osaka dove abito potremo vedere i primi fiori il 25 marzo. Non vedo l'ora...

7 commenti:

Mirtillo14 ha detto...

I fiori di ciliegio, da voi, sono veramente uno spettacolo. Però mi piacciono anche i fiori di ume. Saluti.

Ariano Geta ha detto...

Un vero rituale di ammirazione della bellezza, l'hanami. É una tradizione bellissima.
Qui in Italia come sai i ciliegi non sono numerosi come da voi, però per fortuna ci sono i mandorli che fioriscono proprio in questo periodo. Quando vedo i mandorli coi rami fioriti mi sento sollevato perché capisco che l'inverno sta finendo.

Carlo ha detto...

La natura offre sempre il meglio di se. Saluti toscani

Nyu Egawa ha detto...

Gli alberi e i fiori di ume sembrano così piccoli e delicati.

AnnMeri ha detto...

Mamma mia come sono belli! Una gioia per gli occhi!!

Anonimo ha detto...

Cara Titti,
sono italiana e in questi mesi mi trovo anche io a Kyoto... città splendida, incantata.

Sono assolutamente d'accordo con te sui fiori di Ume, per me sono stati una scoperta e... che profumo delizioso! Immagino in passato possano essere stati anche più ricercati di quelli di ciliegio.

Una domanda: dove hai scattato queste bellissime foto di alberi di Ume (così corro a vederli, pioggia permettendo :/)?
Eli

White Blossom✿ ha detto...

È meraviglioso il rosa intenso dei fiori di ume, dà proprio l'idea che la natura abbia cominciato a risvegliarsi!!
Che belle immagini, le contemplo insieme a te, mentre un pensiero ricorda il grande disastro di otto anni fa.
Ti abbraccio