06 ott 2015

PER DIECI MINUTI

E' diverso da quello che mi aspettavo, ed è quasi il diario privato, ma l'idea non è male. Dieci minuti al giorno per fare una cosa nuova. Tutti i giorni.

Piano piano, a forza di dedicare i dieci minuti alla cosa nuova mai fatta prima (a volte la cerca a stento), lei riprende se stessa che aveva perso da tempo e ricominciare a vivere la propria vita.

Anche se non sono sicura di provarci ogni giorno, ma leggendo questo libro mi è venuta voglia di fare qualcosa di nuovo...
Il 27 settembre era la festa della luna. Quel giorno il cielo era coperto leggermente da nubi a cirrocumulo, così la luna continuava a affacciarsi ed a nascondersi...
Era bellissima la luna, sopratutto quando è apparsa inaspettatamente tra le nuvole... sono rimasta sulla veranda più a lungo del normale... 
Il dolce di questa festa è i tsukimi dango (polpette di riso cotte a vapore coperte dalla marmellata di fagioli rossi). L'ho mangiato con una tazza di tè fumante dopo aver ammirato la luna a sazietà...

4 commenti:

edvige ha detto...

Devo riuscire a fare la marmellata di fagioli :-))
La soba buona li ho fatti una volta io pasta di grano saraceno da noi si dice "sarasin" perchè il colore e scuro come i mori.
Buona settimana.

Nyu Egawa ha detto...

La luna coperta da piccole nuvole è molto bella perchè le nuvole si illuminano d'argento! :)

White Blossom✿ ha detto...

Non ho letto niente di questa scrittrice, che ha partecipato a diverse trasmissioni televisive e alla radio e scrive anche per un giornale. Forse ha ragione, qualche volta bisogna provare a fare qualcosa di diverso, per vedere che cosa succede...
Non mi ricordavo più della festa della luna! E degli tsukimi dango... Ora ricordo che c'è anche un coniglietto!!
Matane...

Titti ha detto...

@ edvige,
ma l'ha provata! Invece ho sentito dire che in Italia c'è un piatto di pasta di grano saraceno che si chiama "pizzoccheri" e da tempo voglio assaggiarlo...

@ Nyu,
hai ragione. Anche a me sembrava più bella la luna circondata da queste nuvole...

@ White Blossom,
avevo letto due suoi romanzi, "Quattro etti d'amore, grazie" e "Le luci nelle case degli altri" e mi sono piaciuti molto. Spero che ti piacciano...