11 giu 2015

UNA PASSEGGIATA A KYOTO

Con l'arrivo di Giugno, è arrivata la stagione delle piogge.
E' un periodo abbastanza noioso che dura circa un mese, ma senza il caldo anomale che ci ha sofferto per tutto il Maggio mi sembra che si sta meglio...

In un giorno di fine Maggio, ho passeggiato a Kyoto. Ancora faceva caldo e faceva bel tempo.
Prima ho visitato un tempio buddista Syokokuji, che fu costruito nel 1382 e fa parte ai cosiddetti "Kyoto Gozan " (letteralmente "cinque montagne") che sono i cinque templi Zen più importanti di Kyoto.
In questo periodo il Hatto, la sala dove si tenevano i sermoni, era aperto al pubblico. Fu costruito nel 1605 ed è più antico Hatto esistente in Giappone.
Ho copiato questa foto da http://www.kyoto-np.co.jp/
Sul soffitto del Hatto, c'è un grandissimo drago che si chiama "Nakiryu" che significa "drago che ruggisce", disegnato da un noto artista Kano Mitsunobu. E se ti batti le mani stando sotto la testa di drago, le mani vibrano in modo particolare, producendo i suoni caratteristici.
Sembra proprio che il drago ruggisce. E' un fenomeno molto misterioso, ma quello che produce questi suoni è una parte del soffitto che è curvata di circa 10 centimetri. Era un congegno per far riecheggiare la voce del predicatore e farla arrivare ai tanti discepoli in una grande sala.
E nel Hojo dove i monaci vivevano, ho visto un disegno di Kannon (divinità di misericordia) scritto da solo le parole della sutra.
All'apparente è un disegno normale.
Ma visto da vicino,
Ho copiato queste tre foto dal sito ufficiale del tempio.
tutte le linee sono fatte di caratteri. La sua minuziosità è davvero sorprendente.
Questo Hojo si affaccia su un bellissimo giardino.
Poi sono entrata nella stanza da bagno che fu costruita nel 1400 e ricostruita nel 1596.
Ho copiato questa foto dal wikipedia.
Dietro questa parete in fondo, c'è una grande caldaia. E in questa stanza piena di vapore, si lavava il corpo prendendo l'acqua calda con questo mestolo.
Il tempio è pieno di verde fresco su cui la luce del sole risplendeva. Era proprio una giornata bellissima e piacevole.
Poi ho visitato il museo internazionale di manga di Kyoto.
Fu aperto nel 2006 riutilizzando i palazzi vecchi di una scuola elementare chiusa e conserva circa i 300 mila manga giapponesi e stranieri. Ho trovato anche un scaffale riservato per i manga in italiano.
E il museo ha due funzioni principali, quella del museo e quella della biblioteca.
Purtroppo all'interno è vietato fotografare a parte in questi due punti, ma ci sono varie sale per l'esposizione, quelle dove si può leggere liberalmente, inoltre c'è un angolo "la bottega dei manga" dove si possono provare a fare i manga con i computer.
Anche quel giorno era affollato da tanti, ragazzi e adulti, giapponesi e stranieri.
Nel cortile i ragazzi leggevano i manga sdraiati. Era una vista molto rilassante.
La stagione delle piogge è appena arrivata, ma le vetrine dei negozi hanno già l'atmosfera propria estiva. Beate le ragazze che escono con i yukata così bellissimi (kimono estivo di cotone)!

19 commenti:

Ely Volpe Artica ha detto...

Oddio dev'essere fantastico il museo dei manga!! Come vorrei andarci!! ma per manga in italiano, intendi i manga prodotti da autori italiani oppure i manga tradotti dal giapponese all'italiano? Bellissimo, comunque!!

Luigi ha detto...

beata te Titti: qua in Italia c'è un caldo da morire!!!
A presto

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Che invidiaaa!!

AnnMeri ha detto...

Le foto sono stupende come al solito!
Mi piacerebbe visitare il museo dei manga...^^

Nella Crosiglia ha detto...

Mia cara Titti quante cose interessanti c fai conoscere e come ne sono felice..
Deve essere emozionante sentire o percepire con il battere delle mani il ruggito del drago, il complesso disegno,i kimono estivi..quante cose meravigliose , da imparare da vedere..Grazie di esserci mia cara, grazie di tutto..
Un abbraccio forte!

Ariano Geta ha detto...

Bellissimo tempio. Come ti ho già detto altre volte sei fortunata a vivere a due passi da una città bellissima come Kyoto (comunque sicuramente anche Osaka è molto bella, no?)

Nyu Egawa ha detto...

Kyoto è sicuramente la città che molti sognano di visitare.
Il dipinto della dea Kannon è straordinario.. sono rimansta a bocca aperta!

Mirtillo14 ha detto...

Il mese delle piogge, quindi da voi, sarà un brutto mese di giugno !
Io, come ti ho già detto, non conosco proprio il Giappone e, tutto ciò che vedo sul tuo blog, è molto interessante , per me.
Sei una brava fotografa.
Un saluto

White Blossom✿ ha detto...

Sempre molto interessanti i luoghi che vai a visitare! E molto belle anche le foto!
Ho riconosciuto Detective Conan... guardavo sempre l'anime in televisione con Dani quando era piccolo!
Stupendi gli yukata... ma solo le ragazze possono indossarlo per uscire?
Ti abbraccio

White Blossom✿ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giulia Pulerà ( GIULYBLADER ) ha detto...

che bello! :D

Monica ha detto...

Sono rimasta incantata da quel drago, il cui nome non riesco ad immaginare come si pronunci. Grazie per tutto quello che racconti, è sempre come immergersi in un altro mondo!

L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

Arwen Elfa ha detto...

Qui si passa da un caldo eccessivo a pioggia e continua così ....
Kyoto bellissimo post visita e fotografie. Vorrei vederla tanto anche io. Un posto che merita sicuramente una visita
Chissà se riuscirò mai a fare un viaggio in Giappone ?!
Grazie per tutti i tuoi post e per le storie che ci racconti. Ci fanno entrare in un mondo diverso e molto particolare.
Buon lunedì e migliore settimana appena iniziata

Costantino ha detto...

E' bello passare di qui, perché si visitano virtualmente nuovi luoghi, si apprendono nuove notizie di un mondo apparentemente così vicino, ma in realtà lontano millanta miglia!
E si apprezza moltissimo il tuo grande paese.

Titti ha detto...

@ Ely Volpe Artica,
sicuramente ti piacerà il museo... mi sembra che ci siano tutti i due... manga tradotti in italiano e quelli prodotti in italiano...

@ Luigi,
anche qui ora è molto afoso...

@ Ilenia T.D. Lemon,
ti piace?

@ AnnMEri,
sicuramente ti piacerà...

@ Nella Crosiglia,
grazie!

@ Ariano Geta,
infatti sono fortunata. Poi Osaka è da vivere ma non da visitare. Sto benissimo qui ad Osaka.

@ Nyu,
anch'io sono rimasta a bocca aperta!

@ Mirtillio 14,
infatti questo periodo è per noi un po' noioso, ma ogni stagione ha la sua bellezza...

@ White Blossom,
ma tuo figlio seguiva il Conan...
Anche le donne adulte escono in yukata, ma a me capita meno occasione... mi dispiace.

@ Giulia Pulerà,
grazie!

@ Monica,
il drago si dice in giapponese "Ryu" o "Tatsu".

@ Arwen Elfa,
grazie!

@ Costantino,
al contrario imparo tante cosa da te!

OcchiApertiGiappone ha detto...

Ciao Titti, ciao White Blossom. Mi sono trasferito in Giappone ad Osaka.
Non conoscevo il tempio che hai recensito Titti.
Voglio andare a visitarlo presto.
Domani vado a Kyoto per il Gion Matsuri (tifone permettendo).
Saluti

Titti ha detto...

@ OcchiApertiGiappone,
ma benvenuto ad Osaka!
Ti sei divertito della festa di Gion?

OcchiApertiGiappone ha detto...

Grazie. Ha piovuto abbastanza e ho sentito che c'era meno gente del solito. A me comunque è sembrato che di gente ce ne era tanta. Mi è piaciuto molto. Il 23 luglio poi la mattina sono stato a Tenjinbashisuji dove lungo la shoutengai si è svolto il gyaru-mikoshi. Molto entusiasmante. Preferisco questi matsuri dove i mikoshi oppure gli yamahoko vengono trasportati con alte grida come ad esempio forti wasshyoi e scuotendo energicamente il mikoshi, invece di sfilate solenni, lente ed austere.

Titti ha detto...

@ OcchiApertiGiappone,
sono contenta per te che ti stai divertendo.
Io preferisco quelli tradizionali e solenni invece di quelli commerciali...
Comunque le feste sono sempre bellissime...