4 giu 2013

SOFIA SI VESTE SEMPRE DI NERO

E' uno dei libri che ho comprato durante questo viaggio..
E' una storia composta da dieci racconti che accompagnano 30 anni di vita di Sofia, la protagonista.

Come è nata, come è cresciuta in una famiglia borghese apparentemente normale, ma sempre minacciata dalla crisi, come è stata la sua adolescenza tormentata da disturbi psicologici, e come ha vissuto la passione per il teatro.

E' un romanzo che sembra semplice, ma racconta così bene i sentimenti instabili e complicati di Sofia che mi sembra di aver vissuto la sua vita realmente.
Mi è piaciuto molto.
E per caso, ho letto l'ultimo capitolo "Brooklyn Sailor Blues" a questa caffetteria "The City Bakery" che è diventata famosa grazie alla serie "Sex and the city".

E' aperta un mese fa qui ad Osaka, ed è sempre affollatissima, ma quel giorno passandoci davanti, l'ho trovata senza la fila e ho deciso di riposarmi un po'...

Qui si respira un'aria newyorkese e sembra che ci fossero Samantha e Carrie... ho esagerato, ma è stato bello leggere questo capitolo proprio qui... 

3 commenti:

Nyu Sumeragi ha detto...

Mi sembra un libro un po' triste.. :S

A.H.V. ha detto...

Sicuramente deve essere abbastanza intensa come storia, soprattutto se ben sviluppata!
Io forse adesso potrò tornare a leggere qualcosa che mi interessi piuttosto che i manuali universitari! :D

Qui in Italia credo non ci sia ancora questo 'franchise', perché caffetterie, pub e bar sono spesso di estrazione locale!

Titti ha detto...

@ Nyu,
è triste ma profondo e intenso...

@ A.H.V.,
infatti, è molto intensa e mi è piaciuto.