6 mar 2013

GION

Finalmente il freddo se n'è andato ed i raggi del sole sono diventati vivi e proprio primaverili.
Sembra che la primavera sia arrivata in anticipo...
Poco fa ho passato da Gion, uno dei cinque quartieri delle maio e geiko (geisha) di Kyoto.
(A Kyoto non si chiamano geisha, ma si usa il termine più specifico geiko, "donna d'arte" o maiko, "donna di danza" che è un tipo di geiko e la giovane danzatrice famosa in tutto il mondo come simbolo di Kyoto. Di solito si esordisce come la maiko e intorno a 20 anni si diventa la geiko.) 

Quel giorno questo quartiere mi sembrava familiare un po' più del solito visto che proprio stavo leggendo "Storia proibita di una geisha", la cui autrice viveva in questa zona.
Ichirikitei, uno delle ochaya più famose e tradizionali di Gion.
L'ochaya (casa del tè) è uno spazio riservato per banchetti esclusivi dove le maiko e le geiko si esibiscono.
Il mondo delle maiko e geiko ha 300 anni della storia.
Durante il 17esimo secolo alcune taverne aprirono vicino al tempio Ysaka per ristorare i viandanti e queste divennero le ochyaya di oggi.
Il vicolo di Gion è un susseguirsi delle ochaya e okiya.
Le maiko e le geiko iniziano la loro carriera vivendo e studiando all'interno di istituzioni chiamate "okiya" (letteralmente "alloggio") come questa.

La proprietaria dell'okiya sostiene la geiko in ogni suo sforzo per diventare una professionista e, dopo il debutto, la aiuta a gestire la propria carriera.
La giovane maiko vive nell'okiya per un periodo di tempo prestabilito, in genere da cinque o sette anni, durante i quali ripaga con i suoi guadagni l'okiya che ha investito su di lei.
Poi raggiunge l'indipendenza e si trasferisce in una residenza privata, anche se mantenga relazioni professionali con l'okiya che la sostiene.
Alla porta dell'okiya, ci sono le targhette su cui è scritto il nome delle maiko e delle geiko che ci appartengono.
Via Shinbashi, è classificato tra i quartieri dei edifici tradizionali ed il suo ambiente è tutelato e conservato.

Comunque Gion è costellato di case tradizionali giapponesi e passeggiarci è una meraviglia come se fossi in un'altro tempo...

Ora che è in vista l'arrivo della primavera, siamo ansiosi di sapere quando i fiori dei ciliegi iniziano a sbocciare...
Secondo le previsioni, ad Osaka inizieranno a sbocciare il 28 marzo, è quasi normale...
Mentre l'anno scorso hanno sbocciato molto in ritardo...
Settimana scorsa, i boccioli dei ciliegi però, erano ancora piccoli e rigidi...
Impazienti dell'arrivo della primavera, con i dolci a forma del fiore dei ciliegi o con il profumo dei fiori dei ciliegi, l'abbiamo goduto in anticipo...

20 commenti:

L angolo della casalinga ha detto...

Che meraviglia che deve essere Gion.. come mi piacerebbe visitarlo, e scoprire di più sul mondo delle geishe che tanto mi affascina!

Nyu Sumeragi ha detto...

Che posto meraviglioso.. sembra di entrare in un film storico!

Ariano Geta ha detto...

Le maiko hanno anche delle limitazioni relative alla loro vita privata, tipo che non possono sposarsi, o sbaglio?
Ma i locali dove si esibiscono le maiko sono molto esclusivi o vengono frequentati anche da gente comune?

edvige ha detto...

Mi ci immergo sempre in questi tuoi racconti e mi piacerebbe tanto venire li e che tu mi faccia da guida alle volte leggo e passo e non ti lascio traccia della mia visita scusami. Buona giornata

Adriana Riccomagno ha detto...

Pochi giorni fa ho raccontato sul mio blog dei souvenir che la mia amica Sonia mi ha portato dal suo viaggio in Giappone. Se ti va vieni a curiosare!

Ciccola ha detto...

Ho visitato Gion due anni fa, è un posto meraviglioso. C'è una particolare atmosfera, sembra di vivere in un'epoca passata, come se il tempo lì si sia fermato.
Che belle le foto, e anche le spiegazioni sono molto interessante. Non vedo l'ora di ammirare le tue foto dei ciliegi in fiore, manca davvero poco. Ciao!

Color-Block ha detto...

io sono sempre più affascinata...
ma quanto sono belli quei dolci a forma di fiore..?
bacioni

L angolo della casalinga ha detto...

P.S. passa a trovarmi.. c'è un regalo per te!
http://langolodellacasalinga.blogspot.it/2013/03/very-inspiring-blogger-award.html

l'onorevole carpa ha detto...

Ma quanto è bello questo paradiso :D
Mi piacerebbe poterci tornare ;)
Hai già deciso dove farai Hanami??
Il prossimo anno, spero proprio di
essere in Giappone per poterlo fare con i miei amici :D
Dev'essere un'esperienza bellissima :)

Dana ha detto...

Sempre molto affascinante la cultura giapponese, interessante il tuo blog, ti seguo con vero piacere.
Tra i tuoi viaggi manca però la Sardegna, prima o poi riuscirai ea venire anche qui.
A presto!

A.H.V. ha detto...

Sembriamo voler tutti la stessa cosa di questi periodi! :°D
L'altro giorno, mentre tornavo dalla facoltà, mi sono ritrovata in mezzo ad un gruppo di turisti nipponici! Ho notato che spesso si recano qui a Catania, forse serve da scalo per l'Etna, Taormina e tutte le altre attrattive dell'isola! È una cosa che noto ad qualche anno e che mi fa immensamente piacere!

Un saluto!

Pupottina ha detto...

spero che il freddo se ne vada presto anche dall'Italia. non vedo l'ora che arrivi la primavera. da te è davvero stupenda! mi piacciono le tue foto!
oggi piove e fa freddo. è da quando mi sono svegliata che piove ininterrottamente

Grazia ha detto...

Che bello sempre passeggiare con te! E il desiderio dei dolci che ci fai vedere cresce ogni volta. Sembrano caduti come fiori da un albero!

wiska ha detto...

bellisima Gion e anche i tuoi dolci ;) Buon 8 marzo Titti , se vuoi sul mio blog c'è un post anche per te.
A presto

AnnMeri ha detto...

Che posti suggestivi! *0*
Oggi da me è ancora freddo, anche se i primi alberi cominciano a fiorire...

Paola Lauretano ha detto...

Che bello questo post!
Ti aspetto sul mio blog e se ti va ci seguiremo...
expressyourselfbypaolalauretano

Scarlett Rose ha detto...

che bellissimo post... le storie delle maiko e delle geiko mi affascinano da sempre!!

i dolci sono bellissimi e mi piacerebbe gustarli! :-)

ps quando farai l'Hanami ti prego di fare un post con le foto.... non vedo l'ora di vedere i ciliegi in fiore!!

un abbraccio dalla Sicilia

Barbara C. ha detto...

è meraviglioso sentire parlare dei luoghi che posso leggere solo nei libri, da chi ci vive accanto e li conosce direttamente...grazie davvero Titti :D

Murasaki ha detto...

I tuoi racconti mi fanno sempre venire il desiderio di tornare in Giappone... per ora è difficile, ma spero di riuscirci un giorno e, magari, di conoscerti di persona.

:D

Titti ha detto...

@ L'angolo della casalinga,
se passeggiate verso le 6 in questa zona e sarete fortunati, potrete incontrare le maiko e geiko...

@ Nyu,
infatti, qui sembra che si sia fermato il tempo...

@ Ariano Geta,
decondo questo libro possono sposarsi e ritirarsi dopo che i soldi investiti sono saldati. Possono anche continuare a lavorare come le geiko dopo il matrimonio.
Una volta i locali erano molto esclusivi ma ora ci sono alcuni locali in cui anche i turisti possono divertirsi...

@ edvige,
spero che vieni e ti diverti qui...

@ Adriana Riccomagno,
allora vado a leggerti...

@ Ciccola,
sono contenta che hai visitato questa zona e ti sia piaciuta...
I fiori dei ciliegi sicuramente fra pochi giorni...

@ Color-Block,
sono buonissimi!

@ l'onorevole carpa,
non abbiamo deciso dove facciamo i hanami... quest'anno è molto in anticipo, quindi è molto difficile stabilire gli appuntamenti...

@ Dana,
da tanto tempo vorrei visitare la Sardegna, ma purtroppo non avevo l'occasione... ma sicuramente un giorno...

@ A.H.V,
ma beati loro... a noi giapponesi piace molto la Sicilia e tanti viaggiano... e scendiamo o a Catania o a Palermo.
In fatti sono stata a Catania per due volte, e mi sono trovata molto...

@ Pupottina,
qui è quasi arrivata la primavera, spero che anche da voi...

@ Grazia,
i dolci rappresentano la stagione e li assaggiamo prima con gli occhi poi con la bocca...

@ wiska,
grazie, anche a te... anche se in grande ritardo...(da noi non lo festeggiamo)

@ AnnMeri,
saranno belli i fiori sbocciati...

@ Paola Lauretano,
grazie per la visita, e ti visiterò...

@ Scarlett,
sicuramente!
Ma da voi i fiori dei mandorli sono già finiti? Vorrei vederli di persona un giorno...

@ Barbara C.,
grazie anche a te!

@ Murasaki,
lo speriamo...presto! Quando vieni, fammelo sapere.