27 set 2011

QUADRIFOGLIO

Il tifone ha portato via l'afa e sembra che l'autunno sia arrivato definitivamente. Anche se la temperatura sale verso 30 gradi durante la giornata, l'aria e' secca e autunnale...
Ho cambiato un po' i vestiti nel mio guardaroba in fretta...

E quando ho comprato qualche vestito in un negozio, mi hanno regalato questa confezione.
Ho potuto scegliere anche i biscotti di Commercio equo e solidale, ma ho scelto subito questo. Mi hanno detto che sicuramente sarebbero spuntati solo i quadrifogli. E l'ho aperto a casa... Dentro c'erano questi... i semi, una manciata di terra, un contenitore e un foglio delle istruzioni.
E l'ho seminato seguendo attentamente le istruzioni... non vedo l'ora che spuntino presto... E mi e' tornata subito in mente "una cosa" e ho frugato l'armadio per cercarla... Era una mia portafortuna che mio nonno carissimo mi regalo' quando ero bambina... lo trovo' in qualche posto quando era in viaggio, e me lo regalo' dopo di averlo pressato e seccato.
Mi piacque subito e lo tenevo sempre vicino.

Ma sono cresciuta poi e l'ho messo nella scatola degli oggetti cari di quando ero piccola e alla fine l'ho dimenticato...

Fra tre settimane sara' passato un anno dalla sua morte.
Proprio in questo peridodo di un anno fa ero davvero disperata, vedendolo affievolirsi ogni volta che l'ho visitato.

Sono sempre stata molto attaccata a lui...
Mi scriveva spesso anche quando non stava molto bene... le lettere di poche righe, come "in questi giorni fa freddo, copriti bene quando esci", "c'e in giro l'influenza terribile, mettiti la mascherina nella metro" o "hai visto? I fiori dei ciliegi sono bellissimi!"... ma ora niente lettere ne' chiamate piu' da lui...

Dopo la sua morte ho passato alcuni mesi in apatia, ma mi sono ripresa piano piano grazie ad anche gli amici... E' vero che il tempo allevia il dolore...

Ora che un anno dopo, per caso mi e' capitato di riscoprire questa mia vecchia portafortuna.
La sto utilizzando come segnalibro...

Concludo questo posto con qualcosa di buono... la patata dolce che mi piaceva molto quando ero bambina.
Ecco sono ben cotte a vapore... sono dolcissime... e' peccato che non si vede il vapore...

22 commenti:

l'onorevole carpa ha detto...

I nonni sono un dono prezioso, non tutti hanno la fortuna di conoscerli.
A te rimarranno sempre dei ricordi bellissimi che ti faranno sorridere nei momenti difficili :D

Adriana ha detto...

Che bella la scatolina con i quadrifogli! La voglio anch'ioooo!!!

Ariano Geta ha detto...

Le patate dolci! Quante volte ho viste negli anime la scena delle patate dolci cotte in giardino in un fuoco soffocato di foglie secche, un rituale simile a quello italiano delle castagne.
Mi è rimasta la curiosità di assaggiarle: sono proprio curioso di sentire il sapore delle patate dolci giapponesi.

Nyu ha detto...

Anche io ho delle piantine di quadrifogli.. xD

Vorrei tanto assaggiare le patate dolci giapponesi! °Q°

Luigi ha detto...

un patrimonio prezioso di cultura e tradizioni!!!

Scarlett ha detto...

le patate dolci....awww che bontà!!!
Titti secondo me non è stato "PER CASO" che hai ritrovato il quadrifoglio del tuo caro nonno...grazie alla scatola ed ai semi che hai piantato, ti sei "ricordata" del tuo portafortuna, ma anche lui ti ha chiamata, da quella scatola dove lo avevi riposto!
Tuo nonno ti sta ancora accanto....vedi? :-)

AnnMeri ha detto...

Che belli i quadrifogli! Spero nascano presto ^^
Anch'io vorrei assaggiare queste patate *0*

Bear ha detto...

Che bella la storia del quadrifoglio e il ricordo di tuo nonno...anch'io sono molto attaccata a mia nonna (forse troppo) e riesco un po' a capire quello che vuoi dire.
Le patate dolci però no, mi spiace, non riescono proprio a piaceeermiii >_<

Anonimo ha detto...

Mio nonno è morto quando avrò avuto tre anni circa. Allora in Italia c'èrano ancora le lire e lui era siciliano, un uomo tutto rigore. Così quando andavo a trovarlo e giungeva il momento di salutarci, solo in quel momento, si lasciava andare un pò. Mi regalava una sua caramella al limone, solo una, non il pacchetto, perchè era preziosa. E poi mi dava una monetina d'oro (200 lire) Io lo ricorderò per sempre così.
Grazie di avermi ricordato la grandezza di questi pensieri.

Carlo ha detto...

Cara Titti, ho una amica molto timida che basta guardarla negli occhi diventa quasi rossa, ma è buonissima e dolcissima come le tue patate.Saluti toscani

.B. ha detto...

la tua delicatezza è infinita.
e anche la tua gentilezza, per il voto che mi hai dato, grazie davvero ^^

un abbraccio a te e un pensiero al nonno [mia nonna è sempre con me, lo stesso].
Bibi

Donkuri ha detto...

che carina l'idea del pacchetto con la terra e i semi! Mi dispiace per tuo nonno,lui ti protegge adesso e vive nei tuoi ricordi. Hai fatto bene a conservare il quadrifoglio,ti porterà fortuna :D

Pupottina ha detto...

ho un dubbio: non so se le patate dolci le ho mangiate anche io... forse la mia mamma le taglia diversamente e in più le ricopre di zucchero per servirle a fine pasto come dessert. sì, forse sono le stesse perché si cuociono a vapore...

mi dispiace per tuo nonno... un anno è poco... per me sono passati 6 anni e mezzo e ancora troppo spesso ci penso e troppo spesso ne sento la mancanza... è difficile, ma se pensiamo che loro ci vorrebbero vedere felici forse riusciamo a trovare la forza...

spero di vedere spuntare i quadrifogli... almeno in foto... eheheh... io ho l'hobby, la passione per il giardinaggio e una di queste scatoline mi farebbe impazzire... ricordo quando andai in olanda e comprai i bulbi dei tulipani... li piantai e aspettai, ma non vennero fuori dopo un anno, bensì dopo due, quando ormai non ci speravo più... mai abbandonare le speranze... ^__________^
ti abbraccio forte

Murasaki ha detto...

Che dolci ricordi hai di tuo nonno... con quel quadrifoglio lui sarà sempre con te!
Io purtroppo ho conosciuto soltanto una dei miei nonni ed è morta che avevo due anni e mezzo, perciò la ricordo a malapena.
Sono contenta che invece i miei bambini si stiano godendo il dono di crescere con la presenza amorevole dei nonni.
:)

Lunaria ha detto...

I ricordi sono perle preziose...custodiscili!

mauro ha detto...

anch'io a casa ho 2 piantine v(._.)v .....
patate dolci, da noi conosciute anche come patate americane. buonissime!!!


http://www.youtube.com/watch?v=7NKBaWkSPis&feature=feedf

Francesca ha detto...

Ciao! Mi hai fatto tornare in mente quando da piccola mi ritrovavo spesso accovacciata in giardino a cercare quadrifogli. Ne trovavo anche a 5 o 6 petali. Non ho ancora capito se era una cosa normale o nel mio giardino avevano un surplus di nutrimento! :) Mi hai fatto venire pure voglia di mangiarmi le patate con la salsa acida (come ne ho mangiate in austria lo scorso weekend). Buona giornata :)

Alexis ha detto...

Passo per un saluto lampo, Titti! :D
Buone le patate ç_ç

Passiflora ha detto...

ciao titti, che bello il ricordo di tuo nonno... e le tue riflessioni e il tuo modo dolce e garbato di scrivere mi fanno venire in mente il romanzo che ho appena letto (con 20 anni di ritardo rispetto alla sua uscita), ovvero Kitchen della Yoshimoto. L'ho letto tutto d'un fiato domenica, m'è piaciuto tanto!
E' tantissimo che non mangio le patate dolci, anche io le adoro. A presto!

Titti ha detto...

@ l'onorevole carpa,
infatti sono fortunata di avere questi preziosi ricordi...
Se non sbaglio, sei attaccata a nonna...anche tu?

@ Adriana,
ora sono spuntati e sono carini...

@ Ariano Geta,
infatti, facevamo anche "yakiimo"...
Sono dolci e simili alle castagne...

@ Nyu,
ce li hai anche tu? Che bello...

@ Luigi,
infatti sono buonissime!

@ Scarlett,
grazie per queste geltili parole,
forse mi ha chiamata lui... ora lo sento vicino...

@ Annmeli,
sono dolci e buonissime!

@ Bear,
davvero? non ti piacciono?

Siamo fortunate di avere i nonni carissimi, forse non tutti possono goderli... ma ti manchera' ora essendo cosi' lontana...?

@ Anonimo,
grazie per avermi raccontato un tuo prezioso ricordo... sono rimasta commossa...

@ Carlo,
lo sai? anch'io sono molto timida come tua amica...

@ Bibi,
grazie, ti invidio che sei sempre con tua nonna...

@ Donkuri,
grazie, lo spero...

@ Pupottina,
grazie per le gentili parole... sia te che io siamo firtunate di avere i loro ricordi... ci proteggeranno per sempre...

Non sapevo che hai la passione per le piante... ora speriamo che i tuoi turipani olandesi spuntano la prossima primavera...

@ Murasaki,
grazie... i tuoi bambini sono fortunati... li aiutera' la loro presenza...

@ Lunaria,
grazie! Forse anche tu custodisci i ricordi della zia...

@ mauro,
ti piacciono le patate dolci... sono buonissime... dopo vado a vedere Youtube...

@ Francesca,
5 o 6 petali! Non li ho mai visti... che interessante... sara' una superportafortuna... beata te!
Le patate dolci con salsa acida, vorrei provare...

@ Alexis,
un caro saluto a te!

@ Passiflora,
grazie...
Sono contenta che ti sia piaciuta Banana Yoshimoto, anche a me piace, ma da tanto tempo non mi capita di leggere i suoi libri...

Bear ha detto...

Mi manca tantissimo! ;_;
La chiamo un paio di volte alla settimana e ci facciamo delle belle chiacchierate, ma vorrei vederla più spesso!

Eeeh, le patate dolci sono una delle cose che proprio non riescono a piacermi...

Titti ha detto...

@ Mauro,
e' bellissimo video... con panorama meraviglioso e canzone piacevole... Grazie!

@ Bear,
due volte alla settimana! Cosi' vi sentite piu' vicine... beata te! Ho gia' perso tutti i quattro nonni...