06 mar 2008

FALCE E CARRELLO

Oggi ho finito a leggere questo libro. Prima di leggerlo, non potevo capire il significato del titolo,
ma l'ho preso perche' sono stata attirata dal subtitolo "Le mani sulla spesa degli italiani".
Non voglio esprimere il mio parere sulla politica qui,
poi non so bene la situazione italiana,
ma sono rimasta incoraggiata per la lotta d'autore di questo libro e il suo coraggio.
Oddio sempre la ingiustizia, la irragionevolezza e la tirannia,
ma mi sono chiesta se avessi potuto comportarmi come lui, cio'e' combatterli fino in fondo al posto suo...
Intorno a me ci sono tantissime cose ingiuste e irragionevole,
e me ne indigno quotidianamente.
E quando vedo le persone subito delle ingiustizie, mi viene in mente la voglia di aiutarle a lottare,
ma in lealta' e' molto difficile mettermi in azione.
Sono vigliacca o pigra...
Se e' vero quello che e' scritto su uesto libro, e' incredibile, ma mi dispiace molto.
Spero che la situzione del mondo economico italiano torni alla normalita' il piu' presto. Anche oggi faceva bellissimo tempo come la primavera.
Non vedo l'ora che i fiori dei ciliegi sbocciano...
Prevedono che sia il 1 aprile. Questo anno e' in ritardo.
Dove andiamo a OHANAMI questo anno...

Nessun commento: