14 nov 2017

BUDDISMO E ZEN

Muso Soseki fu un monaco buddista Zen ed uno dei grandi maestri del ⅩⅣ secolo. Era precettore non solo dello shogun (capo dei guerrieri) ma anche dell'imperatore dal quale ricevette il titolo onorifico di Kokushi che significa Maestro nazionale. Così si chiama anche Muso Kokushi.

Questo "Buddismo e Zen" è una raccolta delle sue risposte a domande di Ashikaga Tadayoshi, un fratello minore dello shogun sul Buddismo e sullo Zen.

Le sue parole sono come i gioielli e mi rimangono nel cuore. Ne cito qui un suo pensiero. 

Scopo della vita
In ultima analisi non vi è modo di salvaguardare alcunché in questo mondo; tutto ciò che guadagni può andare perduro, venire distrutto o essere portato via. Per questa ragione, se fai dell'acquisizione e della conservazione di beni o di condizione sociale, il tuo scopo nella vita, questa è la via verso l'ansia e il dolore.
Il giardino del tempio Tenryuji a Kyoto.
Il giardino del tempio Saihoji a Kyoto.
Muso Soseki disegnò anche numerosi giardini Zen, il suo stile è esprimere l'essenza dello Zen approfittando il panorama naturale circostante e attraverso le rocce. 
I fagioli rossi e le castagne canditi rappresi con la gelatina e lo zucchero. Sono croccanti.
Le verdure candite; mais, patate dolce, zucca, fichi e radici di loto.
L'autunno si è già inoltrato e l'inverno è alle porte. E' passato tanto tempo da quando ho mangiato questi dolci dell'autunno...

4 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Mi può interessare, ho letto già altri libri sullo zen.
Gli ortaggi canditi, mi chiedo che sapore abbiano!

Eri Sunny ha detto...

Wonderful photos - thank you for sharing!
I`m following your blog with a great pleasure in GFC
Follow back? Sunny Eri: beauty experience

Luisa Napolitano ha detto...

che belle foto!

Titti ha detto...

@ Ariano Geta,
sono dolcissimi, ma hanno anche il proprio sapore (profumo)... mi piacciono molto.

@ Eri Sunny,
grazie!

@ Luisa Napolitano,
grazie!