02 giu 2017

LA CONQUISTA DELLA FELICITA'

E' un libro bellissimo di un filosofo, logico, matematico, attivista e saggista gallese insignito del premio Nobel per la letteratura 1950.
Non mi ricordo bene, ma da qualche parte avevo conosciuto e comprato questo libro, ma poi lo dimenticavo nel rinviarlo leggendo altri libri.
Dato che non mi ricordavo più perché l'avevo comprato, ho iniziato a leggere senza troppe aspettative, ma subito mi sono accorta di aver sbagliato a non leggerlo prima.

Molto spesso questo tipo di libri mi annoia molto, infatti anche questo libro dice le cose ovvie, cose già sentite più volte, ma le sue frasi semplici e sincere mi hanno attirato sempre di più.

E' un libro scritto nel 1930, ma vale per la nostra società di oggi. Alla fine gli uomini non cambiano mai...
La felicità dipende da noi, e quindi mi sembra che sia difficile ma importante sentirsi felici...
Allora sono così sempliciotta che un tiramisù del caffè mio preferito mi rende felice.

5 commenti:

SimonaEmme ha detto...

Interessantissimo!!!!

Ariano Geta ha detto...

Anche a me a volte basta un tiramisù a rendermi un po' felice :-)

Nyu Egawa ha detto...

Anche io sono felice con un bel tiramisù! xD

White Blossom✿ ha detto...

E chi non sarebbe felice davanti ad un dolce così?
In fondo, la felicità non dura il tempo di un tiramisù? E allora gustiamocelo piano piano! E quando finisce dobbiamo apprezzare il fatto di averlo mangiato... aspettando "il prossimo dolce"...
Un bacio

Titti ha detto...

@ Simona Emme,
grazie.

@ Ariano Geta,
siamo uguali...

@ Nyu,
anche tu!

@ White Blossom,
infatti l'ho mangiato piano piano gustando ogni boccone...