30 ott 2016

LA MAPPA STELLARE DEL TUMULO DI KITORA

Sono andata a vedere la mappa stellare scoperta nel 1998 ad Asuka, nella prefettura di Nara.

E' stata disegnata sul soffitto della camera funeraria del tumulo Kitora tra la fine del 7 secolo all'inizio dell'8 secolo ed è la carta astronomica esistente più antica del mondo.

Dopo la scoperta dei disegni sulle pareti e sul soffitto del tumulo, l'Agenzia per gli Affari Culturali del Giappone ha iniziato le ricerche dell'interno della camera di pietra, ma ha rivelato che il gesso su cui sono stati dipinti i disegni si stava deteriorando rapidamente a causa dell'umidità (un carattere tipico del nostro clima non solo fa soffre noi umani ma anche è nemico dei siti archeologici) e c'era la possibilità che l'ampia parte dei disegni andava in pezzi.
Così hanno deciso di rimuovere i disegni per sottoporli al restauro. Mi dispiace che non hanno trovato nessun modo per restaurarli e preservarli nella camera funeraria stessa, invece di staccarli e conservarli nel centro museale interattivo costruito nei pressi del tumulo.
Eccolo, è aperto il centro museale del tumulo di Kitora il 24 settembre del 2016, e in quest'occasione l'Agenzia per gli Affari Culturali del Giappone ha deciso di esporre al pubblico questa mappa stellare e altri due disegni ma il numero dei visitatori era limitato e si doveva prenotare in anticipo.
Per fortuna ho potuto prenotare e siamo andati a vederli.

Sulla mappa stellare sono dipinte più di 350 stelle che raffigurano più di 74 costellazioni.
Per le stelle sono state utilizzate le lamine d'oro.

Tre cerchi concentrici rossi (Equatore celeste ecc.) ritraggono il movimento degli oggetti celesti con la Stella Polare al centro. E un altro è l'orbita eliocentrica che rappresenta il percorso apparente del sole.
Ci sono raffigurati il sole a est e la luna a ovest e si riconoscono anche Vega, Altair e l'Orsa Maggiore ecc.
Nel centro museale la camera funeraria è stata riprodotta.
La mappa stellare viene proiettata sul soffitto del centro museale.
La camera di pietra è stata riseppellita come era stata.
Circa 1400 anni fa, questa zona era il centro del Giappone. Con questo paesaggio così rurale e sereno non si può immaginare, ma sarebbe stata disseminata di palazzi imperali e degli aristocratici e di templi e sarebbe stata molto animata...
Asuka è un villaggio veramente meraviglioso. Qui mi rilasso e mi sento distendere i nervi e tutte le cellule.
Le spighe del riso sono dorate e mature. Aspettano di essere raccolte... ma perché i paesaggi di risaie ci rasserenano così...


*Le cinque foto della mappa stellare sopra postate sono state tratte dai vari siti web perché era vietato fotografare nella sala dove era esposta. 

7 commenti:

Mirtillo14 ha detto...

Molto interessante !!! Peccato che non siano riusciti a tenere la mappa stellare nel suo luogo originario di collocazione ma l'importante è che siano riusciti a salvarla e a preservarla per le generazioni future ,come testimonianza delle epoche passate. Bellissime foto. Un saluto

Simona [Ciccola] ha detto...

I colori dell'ultima foto sono magnifici! Che posto interessante.

Nyu Egawa ha detto...

..è incredibile che secoli fa degli uomini abbiano osservato il cielo con tanta dedizione!

Ariano Geta ha detto...

Una scoperta archeologica davvero importante e interessante. Capisco bene perché eri tanto interessata a poterla vedere dal vivo.

Monica ha detto...

Che posto meraviglioso, e che disegni splendidi!

L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

AnnMeri ha detto...

Stupenda la mappa stellare! Davvero un peccato averla rimossa dal luogo originale...Avrebbe avuto tutto un altro effetto!

Titti ha detto...

@ Mirtillo 14,
infatti mi dispiace per questo. Ma comunque vedere l'originale dal vivo era un'esperienza moto bella.

@ Simona,
sono contenta se ti sia piaciuto.

@ Nyu,
alla fine noi non cambiamo nulla...

@ Ariano Geta,
era un'occasione tanto bella...

@ Monica,
queste cose mi affascinano...

@ AnnMeri,
infatti mi dispiace per questo, ma comunque era bellissima...