20 gen 2016

MONTE KOYA 1

Il portare Daimon dell'entrata della città.

Il monte Koya è uno dei luoghi più sacri del Giappone e si trova nella prefettura di Wakayama, a sud di Osaka, a circa 800 metri di altitudine.
E' una cittadina religiosa circondata dalle 8 montagne e fondata circa 1200 anni fa dal monaco buddista Kukai (774-835), col tempo è diventato un centro per gli studi e le pratiche del buddismo esoterico, ed è la sede principale della setta buddista giapponese Shingon.

Oltrepassato il portale Daimon la città si estende per 6 km da est a ovest e per 3 km da nord a sud e ospita non solo 117 templi e monasteri ma anche le case, i negozi, i ristoranti e le scuole (dall'asilo nido all'Università), comunque c'è tutto, non manca niente.
La zona centrale della città.

In città ci sono 117 templi monastici di cui 53 offrono alloggio ai pellegrini e ai visitatori.
In centro della città si trova il grande complesso Danjo Garan che è costituito da circa 20 diversi templi e proprio qui Kukai iniziò a fondare la città 1200 anni fa. 

Il Kondo è sede di importanti cerimonie religiosi. Nel tempo più volte fu vittima di incendi e la costruzione attuale è la settima ricostruzione dell'originale.
Il Konpon Daito fu costruito dal 816 al 877 come il simbolo del centro per gli studi. E' la prima pagoda costruita in stile Tahoutou in Giappone.
All'interno ci sono le bellissime colonne decorate.
All'interno del Danjo Garan ci sono tante bellissime costruzioni. L'ultima è il Fudodo ed è il tesoro nazionale.
Dentro il complesso c'è anche un tempio scintoista dedicato alle divinità scintoiste. Quando Kukai iniziò a costruire questo complesso dei templi buddisti, ne chiese il permesso alle divinità autoctone del luogo.
Il monaco buddista Kukai rispettò queste divinità autoctone (scintoiste) come i protettori e innanzitutto costruì questo tempietto in un posto più alto della zona e lo dedicò a loro. E in ogni epoca, per tutti i 1200 anni, i monaci buddisti hanno sempre venerato queste divinità autoctone.

Il scintoismo è la religione autoctona che fu nata in Giappone circa 2600 anni fa mentre il buddismo fu arrivato circa 1450 anni fa.
In Giappone queste due religioni, a volte sposandosi, a volte separandosi, hanno sempre convissuto e convivono anche adesso.
Il ciliegio che fu piantato da un poeta Saigyo (1118-1190).
Vicino al Danjo Garan si trova il tempio principale del buddismo Shingon, Kongobuji. All'interno sono conservati tante porte scorrevoli decorate da Kano Tanyu (1602-1674).
E' famoso anche per il più grande giardino secco, Banryutei, con 140 rocce che rappresentano una coppia di draghi che riemergono dalle nuvole per proteggere il tempio.

All'estremità della città c'è un altro tempio Kongosanmaiin che è un posto mio preferito.
Qui mi sembra che il tempo si fermasse...
La pagoda che fu costruita nel 1223 è la costruzione più antica tutt'ora esistente del monte Koya.
E' un luogo tranquillo dove non si accorge del tempo che passa...
Al monte Koya ci sono 7 entrate.
Alle donne era severamente vietato entrare in questa città sacra fino a quando è stato tolto questo divieto nel 1872. In compenso ad ogni porta della città c'era un tempietto per le donne. Questo è unico rimasto intatto, Nyonindo.
Ma quante donne salivano la montagna fino a qui e pregavano in questo tempietto senza potere raggiungere la città sacra...

*Le foto sono scattate da me a novembre scorso.

12 commenti:

Rita B ha detto...

Posto fiabesco ed affascinante!Tutto è armonia ed equilibrio, molto bello!
Mi piace moltissimo questo ordine cosmico!Da' un senso di pace!
Peccato che le donne,dappertutto, in ogni parte del mondo,siano sempre state messe da parte per molto tempo!
Un abbraccio !

UIFPW08 ha detto...

Ottimo reportage Brava TiTi
Complimenti
Grazie per la visita gradita a presto
Maurizio

Ciccola ha detto...

Posto stupendo e foto molto belle. Mi piacerebbe tanto visitarlo, magari la prossima volta che verrò in Giappone. Grazie.

Ariano Geta ha detto...

Foto bellissime che descrivono un luogo pieno di misticismo. É straordinario che Shinto e Buddhismo riescono a convivere tra loro senza problemi, è davvero un esempio di buona volontà.
Grazie per aver condiviso le immagini con noi :-)

Mirtillo14 ha detto...

Tutto molto interessante da leggere e le foto son venute molto bene. Confesso di non saperne molto per quanto riguarda il buddismo e lo scintoismo,con il tuo post ho imparato qualche cosa in più. Un saluto

Nyu Egawa ha detto...

Io sono sempre incantata dagli alberi sacri! xD

Patalice ha detto...

le foto mi hanno lasciata senza fiato...
sono architetture bellissime, che in occidente proprio non concepiamo

Algodão Tão Doce ha detto...

Olá querida, passei por aqui para agradecer sua doce presença
no meu cantinho.Obrigada !!!
Postagem encantadora!

Abraços, Marie.

Arwen Elfa ha detto...

Posto davvero da Favola Titti .....
mi piacerebbe tanto vedere alcuni posti che si trovano in Giappone
Sicuramente non Tokio ma molti altri posti invece mi piacerebbe molto vederli - in particolare Kioto e gli antichi templi sacri
Bellissimo post come sempre e foto davvero magiche
Buon fine settimana

Monica ha detto...

Che meraviglia deve essere questa città, questo luogo! Mi piacerebbe talmente tanto visitare qualche angolino di Giappone.... chissà di potercela fare!

L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

AnnMeri ha detto...

Che spettacolo!
Adoro quel giardino!!

Titti ha detto...

@ Rita B,
sono contenta che ti sia interessata a questo posto...
per fortuna siamo nate in questa epoca e in questo luogo...

@ UIFPW08,
grazie!

@ Ciccola,
spero che tu torni presto in Giappone!

@ Ariano Geta,
nella lunga storia, non si può dire che non c'era nessun problema, ma comunque convivono anche adesso...

@ Mirtillo 14,
spero che ho potuto spiegare bene...

@ Nyu,
anch'io li adoro molto...

@ Patalice,
sono contenta che ti siano piaciute...

@ Algodão Tão Doce,
graças a você!

@ Arwen Elfa,
innfatti, le metropoli sono tutti uguali nel tutto il mondo, ma in periferia ci sono tanti posti bellissimi... anche in Italia preferisco i piccoli paesi tra le montagne o sul mare...

@ Monica,
sono contenta che ti sia interessato questo luogo...

@ AnnMeri,
sono contenta che ti sia piaciuto...