29 gen 2016

L'AMANTE GIAPPONESE

A dire il vero non mi aspettavo molto. Non sapevo quest'autrice peruviana. Solamente attirata dal titolo ho preso questo romanzo.

Ma è stato molto interessante.
All'inizio mi sono annoiata un po', ma man mano che andavo avanti, la storia si muoveva con sempre più slancio.

E la storia dell'amore di Alma che è ottantenne e sta trascorrendo gli ultimi anni della sua vita in una residenza per gli anziani facoltosi. E racconta al suo nipote Seth e alla badante moldava di questa struttura Irina, il suo amore segreto, ardente ma nascosto per tanto tempo con un giardiniere giapponese Ichi. 
In questa storia si intrecciano vari avvenimenti tragici e argomenti difficili, come i nazisti, i campi di concentramento statunitensi in cui gli immigrati giapponesi erano stati deportati durante la guerra seconda mondiale, la povertà con cui viveva la gente di Moldavia, l'omosessualità e la pedofilia.
Per me è un po' troppo, ma la bravura della scrittrice mi ha spinto ad andare aventi e sono stata coinvolta totalmente.

E' la storia dell'amore ma anche la storia di un'epoca sfortunata e difficile in cui la gente ce l'ha messa tutta per vivere.
Dopo la lettura ho preso questo dolce a forma di camelia, pensando al giardino curato dal giardiniere Ichi...


6 commenti:

Nyu Egawa ha detto...

Un bel dolce aiuta a cancellare l'amarezza di certe storie!

Rita B ha detto...

Ciao Titti! Mi era sfuggito questo post!:))
Isabel Allende la conosco è famosa ,il libro di cui parli pero' non l'ho letto,mi hai incuriosito! Ciao un abbraccione!

Ely Volpe Artica ha detto...

Che bello il dolce! Ero interessata a comprare questo romanzo, se dici che ne vale la pena ci provo a leggerlo!

mariangela ha detto...

ho letto tutti i libri della Allende, è una delle mie autrici preferite.
questo non l'ho ancora letto, ma solo perché aspetto che esca in edizione economica.
comunque non mi ha mai delusa.
mi capita, a volte, con gli scrittori sudamericani, all'inizio faccio fatica, poi
la storia diventa scorrevole e mi prende

Monica ha detto...

Che meravigliose foto hai pubblicato.. deve essere stata davvero una bella esperienza, quanto mi piacerebbe poter essere lì! E che incantevole il dolce, la vostra arte è incredibile...

L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

Titti ha detto...

@ Nyu,
hai ragione.

@ Rita B,
ma ti piace quest'autrice. Sapevo solo il suo nome, ma non avevo mai letto nessun suo libro. Ma questo mi è piaciuto molto. Cercherò anche altri suoi libri...

@ Ely Volpe Artico,
spero che ti piaciia...

@ mariangela,
grazie per avermi lascito un commento.
Ma ti piace quest'autrice! Sapevo solo il suo nome, ma non avevo mai letto i suoi libri. Ma questo mi è piaciuto molto, quindi leggerò altri suoi libri...

@ Monica,
prima assaggiamo i dolci con gli occhi e poi con la bocca!