27 set 2013

LA FESTA DELLA LUNA

Quest'anno la festa della luna si è festeggiata con la luna piena.

Da noi la festa della luna si festeggia il 15 agosto secondo il calendario lunale che quest'anno è caduto del 19 settembre.

L'origine di questa festa risale fino al Periodo neolitico giapponese, e all'epoca di Heian (794-1192) gli aristocratici si godevano della festa per ammirare la luna, spesso la luna riflessa sulla superficie del lago o sulla superficie della bevanda alcolica nel bicchierino.

In Giappone era utilizzato il calendario lunare che è basato sui cicli della luna.
Secondo una tesi, la luna piena era il simbolo della fertilità e la festa della luna era anche un rito importante per sperare il raccolto abbondante prima della stagione del raccolto.
La luna era molto più grande di quella nella foto ed era così meravigliosa che non potevo fare a meno di voltarmi a guardarla ogni qualche passo...
Ma quante volte mi sono fermata e voltata per ammirare questa luna pienissima sulla via di casa...
Per caso in questi tre anni questa festa si è festeggiata con la luna piena, ma la prossima festa con la luna piena sarà fra 8 anni. Dopo le Olimpiadi di Tokyo del 2020...
Ma come sarò io...
I dolci per questa festa sono i Tsukimi Dango, cioè le polpette di riso con la marmellata di fagioli rossi. Questi sono della nostra regione ma la forma di questi dolci variano da regione a regione.
Anche arrivata a casa l'ho ammirata pienamente dalla veranda...
Ma come è difficile scattare la luna...

Fin dall'antichità il Giappone era esposto ai rigori della natura e ripetutamente colpito dai terremoti e tifoni e la gente aveva il timore e rispetto per la natura.

E la luna misteriosa che cresce e cala attirava la gente ma anche le incuteva il timore e rispetto...
Quel giorno il cielo era veramente terso e anche a sera nessuna nuvola ha osculato la luna.

E' incredibile che solo tre giorni prima un tifone molto potente è arrivato e ha piovuto quanto mai...
Finalmente il caldo insistente se n'e andato e ora si sta bene.
Ed in l'autunno che da noi si tengono spesso le fiere dei prodotti italiani.
Proprio adesso una è in corso in un supermercato vicino a casa mia.
Essendo golosa dei dolci, sono più attirata da questa sezione... sono ammucchiati i dolci che di solito sono trovabili sono in un certo supermercato.

10 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Sono belle le feste legate agli eventi naturali e ai corpi celesti.
Qui da noi l'unica cosa simile è la notte di San Lorenzo, quando la gente guarda il cielo per scorgere le stelle cadenti. Purtroppo in città è quasi impossibile vederle a causa dell'inquinamento atmosferico.

AnnMeri ha detto...

Che strano vedere una fiera di prodotti italiani ^^.
Adoro i "Galletti": accompagnano sempre l'ora del té per me! ^^
Anch'io resto affascinata dalla Luna...Quando è piena poi, ne sono attratta e non riesco a smettere di guardarla!

Pupottina ha detto...

^___^ io mangio a colazione i biscotti della foto, i galletti gel mulino bianco.

la luna è bella ma i palazzi giapponesi, così moderni e ordinati, sono stupendi

Nyu Sumeragi ha detto...

Anche io mangio i Galletti a colazione! xD

La luna è sempre bellissima, la guardo spesso! :)

Cristina ha detto...

La luna mi ha sempre affascinata, specie quando è piena e la serata è limpida. Non è facile fotografarla in effetti, Elena c'è riuscita con la nostra nuova macchina fotografica, modificando le impostazioni fisse nei modi che solo i bambini tecnolgici di oggi sanno fare ;) Forte la fiera dei prodotti italiani, ma anche i vostri dolcetti hanno un aspetto che mi incuriosisce, vorrei tanto assaggiarli. Buon fine settimana

Luigi ha detto...

ma questi sono biscotti italiani però!!!
Un abbraccio

Strawberry ha detto...

La luna è magica e ammirarla è sempre bello e affascinante!
I biscotti nella foto sono forse tra i più diffusi per la colazione degli italiani! :-D

White Blossom✿ ha detto...

Ciao Titti! Hai ragione, in foto la luna non appare come vista dal vero!
Anche io l'ho fotografata, ma non dava la stessa emozione...
L'Autunno è arrivato, oggi è un giorno di pioggia... consoliamoci con i Tsukimi Dango (io, purtroppo, solo in foto!, ma i giorni scorsi ho mangiato la torta di compleanno...crema, panna e pan di spagna ;-D)
Matane
Patri

A.H.V. ha detto...

La marmellata ai fagioli rossi, ogni volta che la citi, mi incuriosisce sempre di più!
Mi piacerebbe assaggiarla o almeno provare a prepararla da me!

Comunque è verissimo: fotografare la luna è difficilissimo!

Un saluto!

Titti ha detto...

@ Ariano Geta,
ma che romantico, se potesse vedere le stelle cadenti la notte del 10 agosto. Lo proverò, ma anche qui sarà difficile...

@ AnnMeri,
li adoro anch'io, sopratutto quelli alla cioccolata con le stelle bianche...

@ Pupottina,
i biscotti sono buoni, in Italia li compro spesso...

@ Nyu,
ma anche tu li mangi!

@ Cristina,
allora devo impararlo da Elena, non posso padroneggiare la mia macchina fotografica...

@ Luigi,
infatti, così mi piace questa fiera...

@ Strawberry,
per un po' di tempo, posso godermi della colazione alla italiana...

@ White Blossom,
sono contenta che anche tu l'hai scattata e capisci quanto sia difficile...
Tanti auguri del tuo compleanno, anche se in ritardo!

@ A.H.V.,
la marmellata di fagioli rossi mi piace molto e viene utilizzata per i nostri dolci tradizionali.
Ma spesso agli italiani non piace purtroppo, perché per voi i fagioli devono essere salati, e quando li mangiano, rimangono in imbarazzo.
Ma fra poco posterò come la prepariamo, così se ci sono fagioli rossi in Italia, potete provarlo...