27 set 2013

IL CIELO. E' DEI POTENTI.

E' stato un libro molto interessante.
Viene raccontato come è fatta la Prima Repubblica, attraverso l'ascesa e il crollo di un uomo potente, un politico che partendo dalla provincia romana negli anni Quaranta, ha continuato a correre e scalare un gradino dopo l'altro, sempre mirando il cima, cioè il Palazzo Chigi. 

Ho letto questo libro come se vivessi in prima persona questo mezzo secolo di storia italiana, dall'immediato dopo guerra, attraverso gli anni di piombo fino a quando la bufera dei tangentopoli ha infuriato.

E non solo, anche il suo lato intimo viene raccontato bene.
Mentre le tessere, i correnti, i compari, gli imbussolamenti, il scambio dei voti dominano la sua vita e rimane sempre più affascinato dal gioco del potere, accanto a lui, la sua famiglia si sgretola... sono comprensibili i sentimenti della sua moglie che si stanca di seguirlo...
L'ho letto in pieno estate e un bicchiere di succo d'arancia ghiaccio ghiaccio ha accompagnato la mia letteratura...
Solo quando l'ho finito, mi sono accorta delle parole scritte dalla barista...

5 commenti:

Beatris ha detto...

Bellissime immagini di una grande luna piena!
Piacevole e interessante racconto dei tuoi posti!
Molte grazie per la tua fedele presenza al mio blog con commenti carinissimi!
Un abbraccio e buona serata da Beatris

Beatris ha detto...

Il commento è riferito al post "la festa della luna"
Chiedo scusa per lo scambio di post!
Un saluto Beatris :)

Pupottina ha detto...

simpatica la barista!
quando ci si immerge in un bel libro, non si vede nient'altro. lo so bene.

Nyu Sumeragi ha detto...

Che gentile la barista.. xD

Titti ha detto...

@ Beatris,
grazie. Ma le foto non sono belle come le tue.

@ Pupottina,
infatti. E' un pensiero carino.

@ Nyu,
mi è piaciuto questo piccolo pensiero.