8 mag 2012

SULLE ORME DI UN PASSATO

Il Golden Week è volato via in un soffio.

Dalla fine di aprile all'inizio di maggio abbiamo un periodo in cui cadono le seguenti festività pubbliche.
Se si può chiedere il permesso di qualche giorno (in questo anno il primo e il 2 maggio) per fare il ponte, si può prendere le vacanze di un'intera settimana. E' proprio "d'oro".  
http://it.wikipedia.org/wiki/Golden_Week

Quelli che viaggiano, quelli che tornano dalla famiglia o quelli che si riposano a casa evitando gli affollamenti e i traffici... tutti si godono di queste vacanze a modo proprio...
Purtroppo non abbiamo potuto goderne interamente, e siamo stati in Taiwan per una piccola vacanza.

Da Osaka basta solo tre ore di volo per arrivarci, per godere dell'atmosfera esotica e per fare refresh ricevendo le grandi energie di questo paese.
Iinoltre la gente è simpatica e rilassata, il cibo è buonissimo... per me è un posto ideale per trascorrere le vacanze di qualche giorno.


Il Taiwan è una nazione che ha una superficie di circa 36.000 km². 
E da lungo era sotto i domini stranieri, a cominciare dall'Olanda, dal governo di Zheng Chenggong, dalla Dinastia Qing e dal Giappone (1895-1945). Poi dopo la seconda guerra mondiale, dal partito Repubblica Popolare Cinese guidato da Chiang Kaishek.
Ed era nel 1996 che i popoli taiwanesi hanno finalmente scelto il presidente e il governo con le proprie volontà.

In Taiwan, originalmente vivevano i popoli austronesiani (malesi-polinesiani).
E verso il 16 C, gli han cominciarono ad arrivare dalla Cina continentale.
Dopo i secoli di commistioni fra i popoli indigeni e gli han arrivati, attualmente circa l'85% della popolazione è i loro discendenti e solo il 15 % è i cinesi che si sono trasferiti dalla Cina dopo la seconda guerra mondiale.

In realtà, il sondaggio dell'opinione pubblica dell'anno scorso ha rivelato che il 54 % dei popoli si riconoscono di essere "taiwanesi", il 39% di essere "taiwanesi e nel frattempo cinesi" e solo il 4 % di essere cinesi.
E secondo l'altro sondaggio svolto nell'anno scorso, l'89% dei studenti in Taiwan detestano la Cina ritenendola come il paese più antipatico. 

E dopo la prima guerra sino-giapponese, con il trattato di Shimonoseki, il Taiwan diventò il territorio giapponese. E fino alla fine della seconda guerra mondiale, per 50 anni, questo paese continuava a svilupparsi come una regione giapponese.
Così in questo paese, anche adesso ci sono tante cose, per noi giapponesi "nostalgiche" che neanche da noi rimangono più.

Appena arrivati, per prima cosa visitiamo la tomba di Akashi Motojiro, il settimo governatore generale di Taiwan.
Allora i suoi ceneri furono seppelliti qui.

E stavolta abbiamo visitato un paesino Jinguasi in periferia di Taipei. Pensavo di poter visitarlo facilmente, invece ci sono volute tantissime ore per raggiungerlo... è stata una gita di un'intera giornata.
Questo paesino si trova tra le montagne...
 
Prima abbiamo dovuto aspettare più di un'ora alla stazione di Badu per cambiare il treno.
Poi dalla stazione di Ruifang, abbiamo preso il pullman.

Jinguashi è un paesino che una volta prosperava moltissimo grazie alla miniera d'oro più grande del Nord-Est asiatico, ma la miniera è stata abbandonata e ora è diventato una zona turistica.
Un po' più avanti, c'e un quartiere in cui rimangono le case di stile giapponese dove i giapponesi immigrati vivevano...
E dopo più di mezz'ora di salita, abbiamo raggiunti la cima dove ci sono le rovine del tempio scintoista.
Il Torii (portale attraverso cui si accede al tempio scintoista) rimane intatto.
 
A parte alcuni colonne e monumenti di pietra abbandonati, non rimane nulla...

Una volta i giapponesi arrivati qui per lavorare in miniera, lontano dalla patria, salivano fin qui e pregavano quando si trovavano in difficoltà...?
Sicuramente la vita non era facile...
 
Faceva caldissimo ed era sempre in salita... la passeggiata era piacevole, ma anche faticosa e i mie polpacci erano a pezzi... un momento in cui mi sento l'età che ho...
In un angolo di un giardino, abbiamo trovato una statua di Ninomiya Sontoku/Kinjiro (giapponese, 1787-1856), che legge camminando con fascio di legna sulle spalle.
In Giappone è un simbolo della diligenza e una volta ce n'era una ad ogni scuola.

Sontoku, nato in una famiglia di contadini poverissimi, era costretto a lavorare in campo fin da bambino. Naturalmente non aveva tempo per studiare.
Quindi leggeva lungo la strada.
Studiò a stento e diventò un importante leader agricola, filosofo, moralista ed economista. E contribuì alla riforma agraria.

E' una sorpresa e nel frattempo un piacere trovarlo lì, in Taiwan, mentre da noi queste statue non sono conservate bene per vari motivi insignificanti e continuano a sparire...

Anche in centro di Taipei, tra i grattacieli, a volte ci capita inaspettatamente di vedere le cose nostalgiche.
Un negozio di Oke, secchi di legno.
L'anziano titolare-artigiano parla il giapponese correttamente. Il suo maestro era giapponese.
I Jizo (statuette di pietra della divinità).
La statua di Kobodaishi (un monaco buddista giapponese).
L'ex ryokan (albergo di stile giapponese) proprio davanti alla stazione centrale di Taipei.
  
Il quartiere vecchie che sono state costruite nell'era giapponese...
  
 
  
Questa città ha tanti aspetti... a seconda delle vie. E in ogni via abitano le persone e vivono le proprie vite.

E' sempre difficile riprendersi dopo le vacanze, ma ci siamo riposati e caricati d'energia...

30 commenti:

AnnMeri ha detto...

Che bello!!!!!
Da molto non mi concedo una vacanza per vari motivi...
Grazie per la spiegazione sulla storia di Taiwan: ne sapevo poco o nulla. ^^'
Anche se eri stanca, è stato un piacere per gli occhi vedere quei posti!

Luigi ha detto...

amazing grace!!!
Ciao Titti

Nyu ha detto...

Sono luoghi davvero affascinanti!

Cristina ha detto...

Davvero interessante questo reportage di viaggio, brava Titti e grazie perchè racconti tante cose di luoghi, almeno per me, lontanissimi :)

l'onorevole carpa ha detto...

E' sempre un piacere leggere i tuoi post e vedere le tue foto :D
Anche a me piacerebbe concedermi qualche giorno di relax :D

Lara ha detto...

ciao Titti e' sempre un piacere leggere i tuoi post, hanno qualcosa di magico, in piu' mi fai conoscere luoghi per me lontanissimi! Baci

Scarlett ha detto...

ciao Titti
grazie per averci spiegato la storia del Taiwan, lo sento nominare spesso ma non sapevo nulla di esso!

bellissimi luoghi, sembra che il tempo si sia fermato in alcune vie!

baci ^_^

Strawberry ha detto...

Che bel viaggio! Taiwan è davvero affascinante...grazie ancora una volta per questi emozionanti racconti! ^^

P.S. la granita di mango deve essere buonissima!! :-)

Bear ha detto...

Che bello!!! Anch'io è da tanto tempo che vorrei andare a Taiwan! Ho tanti amici taiwanesi e mi parlano sempre del loro Paese...purtroppo mancano sempre o i soldi o il tempo ;_;

luby ha detto...

Vedere queste foto e' un po' come girare per il mondo :)
Grazie grazie!

maria ha detto...

Ma quante belle foto!! Questa sera ho scoperto un mondo nuovo e molto interessante stando comodamente seduta al pc, grazie per questo tour!!!

White Blossom✿ ha detto...

Titti!
BENTORNATA!!!
Ti aspettavo. Ho letto i tuoi post "tutti d'un fiato". Un bel reportage sull'isola di Taiwan. Ora ne so un po' di più. E anche sui dolci... Il gelato con mango e il tè con tapioca li assaggerei anche subito!
Deve essere emozionante trovare tracce di un passato che nel proprio Paese non si vedono più. Un viaggio è sempre occasione di crescita e arricchimento, anche per chi viene a conoscenza delle cose che racconti. Sono contenta per te!
Ciao, con affetto
Patri

Les Pois ha detto...

che belle immagini... mi sembrava di essere lì con voi!!!

Serena Bucci ha detto...

E' veramente strano dover andare "all'estero" per vedere come era il passato del nostro paese ... ed è meritevole che questo passato sia ancora tramandato e mantenuto tale per ricordare e raccontare come era.
Grazie per l'opportunità dataci di fare questo entusiasmante viaggio.
Ciao

Eleonora Manzi ha detto...

Sono dei luoghi strepitosi!
Ti aspetto da me

un bacio

Rouge and Chocolate Blog
Rouge and Chocolate Facebook
Rouge and Chocolate Twitter

Ariano Geta ha detto...

Il nome di Taiwan lo associo ai prodotti elettronici, alle industrie di precisione, non riesco a immaginarlo come un luogo turistico. Invece vedo che è un posto interessante.

Tartarugola ha detto...

dio mio, è meraviglioso!!!
perdonami per l'assenza ho avuto problemi (ora risolti)

Belinda ha detto...

Meraviglioso!!! Grazie per aver condiviso con noi questa bellissima vacanza! Che posti incantevoli hai visitato, e che notizie interessanti ci hai dato!!! Stupende anche le foto!!! Grazie per avermi fatto conoscere quei posti pieni di storia e di fascino!

Adriana Riccomagno ha detto...

Quante cose ho imparato da te anche oggi!

carlafamily ha detto...

Ciao Titti, rieccomi a leggerti, c'è sempre tanta semplicità e tanto fascino in ciò che scrivi.

Pupottina ha detto...

Torii, Tajpei, Jizo sono affascinata da questi paesini con questi monumenti che trasmettono un senso di storia molto forte.
una vacanza breve, la tua, ma ben organizzata. non si finisce di imparare e di scoprire mai nemmeno i luoghi più vicini a casa.
l'unica uscita che ho fatto io è stata il primo maggio quando Kevin finito di lavorare ha deciso di portarci a pranzo al mare, ma siamo stati pochissimo perché il nostro bimbo , Kj, piangeva ... non è abituato a stare fuori casa

Giancarlo ha detto...

Ho scoperto dei posti bellissimi grazie al tuo post, brava!!felice giornata...ciao

Holyriver ha detto...

Questi posti sono bellissimi.
Molto belle anche le tue foto.
A presto.

Barbara ha detto...

vi siete concessi bellissimi giorni...sono felice che ti sei rilassata, e che ci hai raccontato così bene delle tradizioni :)

Lara ha detto...

Ehi ciao! Passa sul mio blog, ho una sorpresa per te!

Pupottina ha detto...

ciao titti
spero ti faccia piacere, se ti ho premiata qui
http://pupottina.blogspot.it/2012/05/il-premio-del-numero-11.html

Se ti rincresce fare il post, puoi rispondere anche nel commento ...
effettivamente l'ho assegnato, ma già mentre lo facevo mi sono resa conto che è un meme impegnativo e che richiede tempo. fai come credi

Belinda ha detto...

Ciao Titti. Il tuo blog mi piace molto, e già lo sai, perciò ho voluto darti un bel premio! Passa da me!

Maraptica ha detto...

Adoro la storia che si incastra in ogni luogo... rende i posti unici. E quelle montagne verdi, sono stupende Titti :) Un bacione

Maraptica ha detto...

Adoro la storia che si incastra in ogni luogo... rende i posti unici. E quelle montagne verdi, sono stupende Titti :) Un bacione

Titti ha detto...

@ AnnMeri,
ora come stai?

@ Luigi,
gtazie!

@ Nyu,
infatti, sono sicura che ti piaccia...

@ Cristina,
grazie... purtroppo è molto lontano dalla Italia...

@ l'onorevole carpa,
grazie, ma ti sei divertita un sacco in Giappone?

@ Lara,
grazie!

@ Scarlett,
infatti, lì il tempo scorre lentamente... per me!

@ Strawberry,
infatti, per me è un posto molto affascinante... e la granita era buonissima da morire...

@ Bear,
beata te, hai tanti amici taiwanesi... lo sai? Sto imparando la loro lingua da una insegnante taiwanese...

@ luby,
sono felice se ti sia piaciuto...

@ maria,
grazie, è un paese molto affascinante per me...

@ White Blossom,
grazie! Questo paese mi attira sempre... e i dolci erano buonissimi da morire...

@ Les Pois,
grazie!

@ Serena Bucci,
grazie, e hai ragione... è strano andare all'estero per trovare le nostre cose che non ci sono qui...

@ Eleonora Manzi,
grazie!

@ Ariano Geta,
purtroppo in Italia, e forse nel tutto il mondo, il Taiwan è meno conosciuto per i motivi politici... Mi dispiace davvero, è così affascinante!

@ Tartarugola,
sono contenta che sei tornata...

@ Belinda,
grazie! Sono felice se ti sia piaciuto...

@ Adriana Riccomagno,
grazie!

@ carlafamily,
grazie!

@ Pupottina,
ma siete stati già al mare!

@ Giancarlo,
grazie!

@ Holyriver,
grazie!

@ Barbara,
grazie! Anche tu hai trascorso le bellissime vacanze...

@ Maraptica,
grazie!