31 mag 2012

CASTELLO DI OSAKA

Passeggiata in una mattina piacevole nel parco del castello di Osaka... un parco immenso, in totale più di un chilometro quadrato in centro di Osaka.
Il castello originalmente costruito nel 1583 da Toyotomi Hideyoshi, era circondata saldamente dal triplo fossato per la difesa ed aveva una superficie doppia rispetto a quella di oggi.

Dopo la sua morte, il castello fu distrutto da Tokugawa Ieyasu durante l'assedio di Osaka del 1615, fu passato nelle mani di Tokugawa, e poi fu ricostruito nel 1629.
In seguito, subì gli incendi ripetutamente e sempre fu ricostruito, ma dopo il 1665 in cui fu colpito dal fulmine ed bruciato, non aveva il maschio.
E l'attuale maschio fu ricostruito nel 1930, dai contributi dei cittadini.
Attualmente è circondato dal doppio fossato.
Otemon, l'entrata principale del 1848.
Subito dopo l'entrata Otemon, ci aspetta Tamonyagura,
ed a sinistra, Senganyagura (del 1620) da dove attaccarono i nemici.
Poi attraversato il fossato interno, entriamo nella parte più interna dall'entrata Sakuramon.
Una volta davanti a quest'entrata, c'erano i filari di alberi di ciliegi, per cui era intitolata "Sakura (ciliegio) Mon (porta)".
Di fronte a questa porta, c'e la roccia più gigante di questo castello. Ha una superficie di 59.43 metri quadrati e circa 130 tonnellate. Si chiama "roccia di polpo" perché a sinistra si vede un disegno simile al polpo.
Ma come la trasportarono allora...?
Sul retro del castello, giacciono le rocce di mura, rovinate e sostituite con quelle nuove ricavate nelle stesse regioni.
Ad ogni roccia fu inciso il marchio dei signori feudatari che la offrirono. In occasione della costruzione del castello, fecero a gara a offrirle per distinguersi per le proprie gesta.
C'e anche un giardino bellissimo...
Era piacevole passeggiare immersa nel verde, ma solo nei primi momenti.
Subito ha cominciato a fare caldo...
Dentro questo parco c'e anche ”Syudokan", una palestra prestigiosa in cui si svolgono le gare delle arti marziali.
Quel giorno si è tenuto un campionato di Kendo a squadre, la 58° coppa del sindaco di Osaka.
Gli esercizi prima dell'apertura delle gare.

La gara di Kendo a squadre viene combattuta dai cinque membri, uno dopo l'altro.
Mio marito ha pareggiato e il suo gruppo è stato sconfitto (1vittoria, 2 pareggi e 2sconfitte).
Ma tra le squadre potenti, hanno fatto le buone battaglie.
Erano contenti di aver potuto parteciparci, nonostante erano solo dilettanti.

Ma è bellissimo dedicarsi a qualcosa con entusiasmo, erano tutti, sia giovani che anziani briosi e pieni di vita.

Beati loro, ho poco a che fare con lo sport, e non ho niente a cui appassionarmi così..

Comunuque sono specializzata nel mangiare i dolci.
Fa caldo, e mi viene voglia di qualcosa di fresco... la gelatina di Natsumikan (Citrus natsudaidai) era squisitissima...

Il mese di maggio è già arrivato alla fine... il tempo vola...

25 commenti:

Murasaki ha detto...

Che bello il castello di Osaka... mi ricorda il mio viaggio in Giappone di tanti anni fa!

E anche la gelatina sembra deliziosa!!

Nyu ha detto...

Che bello il castello di Osaka, sogno da sempre di poterlo vedere!

Belinda ha detto...

MERAVIGLIOSO! Tutto veramente meraviglioso!

Belinda ha detto...

Mi incuriosisce molto la cucina... non credo che quella dei ristoranti che si trovano qui sia uguale a quella che si gusta da voi... Se puoi, pubblica anche qualche ricetta, vorrei provarla a fare!

Scarlett ha detto...

ciao Titti
non avevo mai visto delle immagini del Castello di Osaka, è veramente bellissimo e penso che ammirarlo dal vivo sia un esperienza molto forte...

Per la grande lastra di pietra che chiamate "del polpo", essendo la sua superficie così vasta credo che sia stata trasportata su dei grossi tronchi di alberi (così da farla scivolare) e trainata per mezzo di tantissime coppie di buoi aggiogati... infatti era questo il metodo molto antico dei popoli greci e romani per trasportare i grossi pezzi di marmo per costruire templi e acquedotti e monumenti maestosi come questo.

Sono contenta che la storia di Sole e Luna ti abbia entusiasmata... è proprio vero, l'entusiasmo è più importante di tutto nel fare qualcosa e permette di sorvolare sui concetti di vittoria e sconfitta, o guadagno e perdita.

In questo l'Oriente è un grande maestro. :-)

Ti abbraccio

Strawberry ha detto...

Il tempo vola davvero...io non me ne sono neanche resa conto che era finito maggio!!!! :-)
Meraviglioso il castello di Osaka...anche io non sono molto sportiva, quasi niente, ma stimo chi invece trova passioni del genere...

ma quella gelatina mi pare buonissima...come si fa?

❝♬La Creatività di Anna ♪ Anna♮s Creative Style♬®❞ ha detto...

no voglio la ricetta dell'arancia....ti pregooo^^

l'onorevole carpa ha detto...

Ci sono stata, m'è piaciuto moltissimo,anche perchè si ha una bellissima vista della città :D
E poi è bello il museo :D
Nostalgia :(

White Blossom✿ ha detto...

Titti cara,
che bello! Mi sembrava di camminare insieme a te attraverso l'entrata nel parco del castello di Osaka! Lo sai? Ce l'ho come sfondo del desktop nel computer!
Peccato non sentire il sapore di quei meravigliosi dolci!!
Che combinazione! Anche io ho visitato ieri un enorme giardino di un'antico castello, in Piemonte. Preparerò un post con le foto.
A presto!

Diana Ervas ha detto...

Aspetto sempre con nasia i tuoi post! Sei sempre molto interessante! Ti abbraccio e a presto

Fireblue ha detto...

Sei una finestra nel mondo!!!! Che bello leggerti e guardare le tue foto.....Per un attimo sogno di essere lì con te.....

Ariano Geta ha detto...

Ho letto spesso del castello di Osaka che col tempo è diventato il simbolo della tua città, è veramente molto bello.
Perché dici "non ho niente a cui appassionarmi così"? A volte capita di sentirsi come se mancasse qualcosa nella tua vita (io lo so bene, mi capita spesso) però a volte basta praticare le cose che ci sono sempre piaciute. Io da ragazzo scrivevo, poi arrivato a trent'anni avevo quasi smesso. Verso i quaranta ho ricominciato, ho aperto il mio blog e scrivo, scrivo... non serve a niente di pratico, non ci guadagno nulla, però mi da soddisfazione. Sono sicuro che anche tu hai qualcosa a cui appassionarti ;-)

maria ha detto...

Ma che maestosità questo castello, è davvero bello viaggiare insieme al tuo bel blog, ci fai sempre scoprire un sacco di cose nuove, posti incantevoli, brava e grazie!!

Barbara ha detto...

il castello è veramente uno spettacolo Titti! e anche la tradizione delle arti marziali, una cosa così rispettosa.....

Moddy e Tuki ha detto...

Particolare quella gelatina! Anch'io sono golosa di dolci, anche quelli giapponesi! Mi piace tanto quel dolce di riso con Azuki, spero io lo abbia scritto giusto! Come lo chiamate in giapponese? :)

Tartarugola ha detto...

sono certa che la prossima volta la squadra di tuo maritò vincerà :-)


bellissimo il castello

L'angolo della casalinga ha detto...

Meraviglioso. Mi fai venire come ogni volta che ti leggo una gran voglia di venire in Giappone... spero un giorno non troppo lontano di poter venire dalle tue parti.... Nel frattempo grazie per tutte queste foto che posti, mi fanno sognare ad occhi aperti!!! :)

Pupottina ha detto...

stupendo il castello di Osaka!
chissà se avrò mai la fortuna di visitarlo?
anche io sono sempre molto golosa. in questa più o meno sana abitudine siamo uguali io e te, Titti.
anche da me è esploso il caldo e i dolci si consumano a volontà ;-)

AnnMeri ha detto...

Che bello il castello!!!!!
Da restare senza fiato *o*

Maraptica ha detto...

Oh come vorrei vedere un campionato di kendo dal vivo!!! :)
p.s. sei sempre in movimento eh Titti, brava! :*

Cristina ha detto...

Bello!! Come mi piacerebbe passeggiare con te in quel parco e ascoltare dal vivo le spiegazioni, Elena ne sarebbe felicissima e farebbe un mare di fotografie :)

Sig.na Silvietta ha detto...

I tuoi racconti sono sempre così dettagliati che sembra di essere li... e le foto perfette! Grazie per queste fette di Giappone che ci regali!
p.s. Mi fa gola quella gelatina!!!!

Titti ha detto...

@ Murasaki,
per la prossima volta devi visitarlo...

@ Nyu,
ti accompagno volentieri!

@ Belinda,
le ricette, quando trovo qualcosa di bello, lo posterò. Ma purtroppo non amo molto cucinare...

@ Scarlett,
sono contenta che ti sia piaciuto il castello. Purtroppo qui i palazzi sono fatti di legno e raramente rimasti intatti...

@ Strawberry,
questo dolce l'ho comprato... ma forse succo della frutta rappreso con la gelatina...

@ ❝♬La Creatività di Anna ♪ Anna♮s Creative Style♬®❞,
questo dolce l'ho comprato... ma forse succo della frutta rappreso con la gelatina...

@ l'onorevole carpa,
infatti il museo è bellissimo... ma quando torni?

@ White Blossom,
vorrei passeggiare insieme con te...
Non vedo l'ora di vedere le tue foto del giardino...

@ Diana Ervas,
come stai?

@ Fireblue,
grazie!

@ Ariano Geta,
beato te, che hai talento di scrivere.
Ci sono tante cose che mi piacciono, ma non so perché non posso appassionarmi molto come prima... spero di trovare qualcosa presto...

@ marina,
grazie!

@ Barbara,
grazie!

@ Moddy e Tsuki,
questo dolce si chiama forse "Daifuku"... o "Ohaghi"...

@ Tartarugola,
grazie!!!

@ L'angolo della casalinga,
spero che vieni in Giappone presto!

@ Pupottina,
anche tu hai già consumato i parecchi gelati?

@ AnnMeri,
ma non ci sei stata?

@ Maraptica,
grazie!

@ Cristina,
passeggiamoci insieme! Saluti anche a Elena!

@ Sig.na Silvietta,
grazie!

UIFPW08 ha detto...

MOlto interessante.. complimenti per le indicazioni
Maurizio

Titti ha detto...

@ Maurizio,
grazie!