5 mar 2012

HINAMATSURI

Il 3 marzo è la festa delle ragazze.
Una festa per augurare la felicità e la buona e sana crescita delle bambine.
Si chiama anche la festa delle bambole perché alla famiglia con le bambine, si festeggia esponendo un insieme delle bambole ornamentali.

L'origine di questa festa risale all'epoca di Heian (794-1192) in cui si credette che le bambole avessero il potere di cacciare via le malattie e gli spiriti malvagi.
Le bambole sono esposte in genere su sette piani coperti da un tappetino rosso.
In cima sono messi l'imperatore "Dairi" e l'imperatrice "Hina".
Al piano sotto sono messe le tre cortigiane "sannin-kanjyo" seguite, un piano sotto, da cinque musicisti "gonin-bayashi" che suonano strumenti antichi.
E poi due ministri di corte "Udaijin" e "Sadaijin".
E sotto vengono messi i tre servi. Sulla sinistra viene messa una pianta "Ukon-no-Tachibana" (un alberello di mandaranci). Sulla destra invece una pianta chiamata "Sakon-no-Sakura" (albero di ciliegio).
Ai piani più bassi vengono posizionati i piccoli oggetti di uso giornaliero usati dall'aristocrazia del periodo Heian come ad esempio lo specchio, il cesto del cucito, gli oggetti per la cerimonia del tè...
In occasione della prima festa della bambina, in genere i nonni materni le regalano queste bambole "Ohinasama".
Mia mamma ancora adesso espone ogni anno queste mie bambole che i miei nonni mi regalarono quando sono nata, nonostante che montare le mensole e disporre le bambole ad uno ad uno richiedono tanto tempo e tanta fatica...
Forse queste bambine ancora oggi mi proteggono...
E godere dei dolci tipici di questa festa è per me una grande gioia...
Ormai non siamo le ragazze, ma comunque è una buona occasione, perché qui non si festeggia l'8 marzo...
Non avevo tempo per fare la spese e cucinare con calma, ma comunque "Chirashi-zushi (un tipo di Sushi)", un piatto tipico per questa festa, l'ho preparato in fretta con gli ingredienti a disposizione... purtroppo non è bello ma buono...
Radice di loto, carota, fagioli, funghi secchi (Shiitake) e Tofu secco (Koyadofu)... tagliamo le verdure in pezzi, le cuociamo con brodo, zucchero e salsa di soia (in teoria devono essere cotte separatamente, ma io tutto insieme) e le mescoliamo con riso condito con aceto, zucchero e sale.
Lo mettiamo sul piatto e lo decoriamo con fagioli lessati, frittata, zenzero sotto aceto tagliati in pezzi, radice di loto sotto aceto, grongo arrosto e vari pesci crudi...
Con gli avanzi ho preparato anche "Temari-sushi", Sushi a forma della pallina...

Oggi è il giorno di Keichitsu in cui gli insetti si risvegliano e spuntano dalla terra secondo il Termine Solare.
Purtroppo piove e tira forte vento, ma fa abbastanza caldo. La primavera è sicuramente alle porte...

29 commenti:

LunaShinigami ha detto...

è davvero una bella ricorrenza *_* quelle bambole sono meravigliose!! anche se in ritardo buon hinamatsuri ^^

Ariano Geta ha detto...

Bellissime le bamboline per la festa di Hinamatsuri, molto raffinate.
E molto appetitosi i piatti che si vedono nelle foto, mi hai fatto venire fame ^_^

Vale ha detto...

vorrei essere lì

bellissime queste tradizioni... mi piacciono questi tuoi post, imparo sempre qualcosa di più

bambole meravigliose!!!

la signora in rosso ha detto...

tutto il mondo è paese... bello pensare che anche in Giappone,dall'antichità, si festeggiano le bambine. Un abbraccio

Nyu ha detto...

Ho sempre amato le bambole dell'Hinamatsuri.. sono bellissime!

Virginia Dolci Magie ha detto...

Che bello poter apprendere nuove informazioni da questo blog! Mi affascina molto il Giappone :)

Adriana Riccomagno ha detto...

Cara, passa da me, c'è un premiuccio per te!

Tartarugola ha detto...

in Italia ho provato più volte il Chirashi-zushi, ma è molto meno ricco del tuo, visto che sei stata così gentile da scrivere la ricetta proverò a realizzarlo io a casa :-)

Murasaki ha detto...

Queste feste mi hanno sempre affascinata!!

ps: sai che sabato ho rivisto un amico che ormai da 15 anni vive a Osaka? Lui (italiano) insegna all'università e sua moglie (giapponese) disegna i kimono!!

L'anno scorso aveva anche cucito uno yukata per una bambola dei miei piccolini: http://murasakinonikki.blogspot.com/2011/04/buh-e-il-magico-giappone-2.html

:-)

Strawberry ha detto...

Che bella ricorrenza! :-) Le bambole sono bellissime!
Grazie per la ricetta del Chirashi-zushi...^-^

AnnMeri ha detto...

Quelle bambole sono stupende!
I piatti che hai fotografato sono molto invitanti! ^^

Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta ha detto...

non conoscevo questa festa.
davvero interessante!

Isabel ha detto...

che bella questa festa! e che blog stupendo!

Scarlett ha detto...

ciao Titti
ma che bel post, non sapevo che anche in Giappone ci fosse qualcosa di simile alla festa delle donne...è una cosa molto singolare che la ricorrenza sia a distanza di un solo giorno, dato che qui l'8 marzo è in memoria delle donne che sono morte in una fabbrica!

quelle bambole sono bellissime e molto eleganti...buona festa di Hinamatsuri, anche se in ritardo!

ti abbraccio

un garage pieno di libri ha detto...

auguri, ragazza! :-D

Pupottina ha detto...

ciao Titti
buon iniizo settimana anche a te
stupende le bambole. a guardarle sembra che la felicità sia possibile soprattutto con tutte quei bei dolcetti e piatti tipici che hai fotografato. ho l'acquolina, ci credi?

Paint Pets ha detto...

Ciao!
Comincio col dirti che questo messaggio non è uno spam! ;)
Se ti interessa arricchire la grafica del tuo blog, visita paintpinkpets.blogspot.com e paintbluepets.blogspot.com
Puoi trovarci dentro tanti gadget grafici gratuiti che puoi scaricare liberamente!
Scegli quale più ti piace e copia il codice html! Non è richiesta nessuna registrazione ne altra sorta d immissione dati!
È un semplice servizio gratuito che colora il tuo web!
Se l'idea ti piace, e prelevi un gadget, lasciaci pure un commento!

Grazie!

Barbara ha detto...

è una bella festa, un modo per infondere energie positive alle ragazze è una cosa splendida veramente. e non trovo il tuo piatto brutto, anci è molto bello :)

Kami no Kuni ha detto...

Mi piacerebbe tantissimo essere in Giappone il periodo dell'Hina Matsuri. Per mangiare tutti questi cibi prelibati e magri aiutare anche nell'allestimento delle bambole.. ;)

Luigi ha detto...

e poi le bambine con gli occhi a mandorla sono bellissime: troppo dolci!!!
Un sorriso

Diana Ervas ha detto...

E' bello scoprire così tante cose leggendo i tuoi post! Complimenti! Oggi per me è un giorno importante... se ti va passa a trovarmi, mi fa sempre piacere trovare i tuoi bei commenti!

Martina Figliomeni ha detto...

Fantastico Blog!

Pupottina ha detto...

ciao Titti
da noi si festeggia la giornata della donna oggi così passo a fare gli auguri anche a te

^___________^

Maraptica ha detto...

Paese che vai, festa che trovi! :) ma quelli non sono dolci, sono opere d'arte Titti! Che splendore! Sono anche buoni? Un bacio

edvige ha detto...

Titti, a vedere i ripiani e le bamboline non sembra che costi fatica e tempo sembra messo li in quattro e quattrotto come si dice in Italia....Belle ed inoltre lo sono ancora di più perchè rappresentano un credo che è dentro di voi e rimane e viaggia con voi senza TEMPO. Le tradizioni qui sono state dimenticate e rimangono ancora nei paesi di montagna o nei piccoli agglomerati di campagna ove sono rimasti i vecchi e quelli che non vogliono cambiare con la città. Realtà belle che io spero possano rimanere ancora a lungo anche se così nascoste e dimenticate si perderenno....peccato.
In giugno a Sapri nel Golfo del Policastro grande festa per il santo San Vito con luci e varie illuminazioni e oltre al primo giorno feste della chiesa il giorno dopo ce sempre un cantante che rallegra la serata (cantante notissimo e cambia ogni anno) e poi finisce con i fuochi d'artificio sul mare. In città ormai questo non avviene più.
Ciao Titti sono sicuro che VOI tutti porterete sempre appresso le radici del vostro ESSERE che fa parte integrante del vosto modo di vivere.
Grazie di rendermi partecipe.
Un ABBRACCIO

Carlo ha detto...

Ciao Titti,Interessante tradizione, cosa non si fa per le donne...... Come sicuramente sai ,in Sicilia abbiamo dolci per ogni festività ,ma i vostri sono opere d'arte. Saluti toscani

Titti ha detto...

@ LunaShinigami,
grazie, sono contenta che ti siano piaciute le bambole...

@ Ariano Geta,
mi piace questa festa molto...

@ Vale,
grazie, mi piace questa festa molto...

@ la signora in rosso,
infatti tutto il mondo è paese...

@ Nyu,
un giorno la festeggiamo insieme...

@ Virginia Dolce Magie,
grazie per la visita...

@ Adriana Riccomagno,
dopo ti visiterò...

@ Tartarugola,
ma hai provato il Chirashi-zushi???
Vorrei vedere il tuo...

@ Murasaki,
anche a me piace questa festa molto...
Tanti saluti per i tuoi amici...

@ Strawberry,
grazie per la visita...
Spero che ti piaccia il Chirashi-zushi...

@ AnnMeri,
i dolci erano buonissimi...

@ Non si dice piacere-il moda passa, lo stile resta,
mi piace molto questa festa...

@ Isabel,
grazie!

@ Scarlett,
infatti, è molto singolare che la ricorrenza sia a distanza di un solo giorno...

@ un garage pieno di libri,
grazie!!!

@ Pupottina,
grazie, buon inizio della settimana e tanti auguri dell'8 marzo anche se in ritardo...

@ Paint Pets,
grazie!

@ Barbara,
grazie, e infatti mi piace molto questa festa....

@ kami no kuni
per la prossima volta vieni a marzo, cosi puoi godere di questa festa e dei fiori dei ciliegi...

@ Luigi,
grazie!

@ Diana Ervas,
dopo ti visiterò con calma...

@ Martina Figliomeni,
grazie!

@ Maraptica,
i dolci erano buonissimi, alcuni hanno la marmellata dei fagioli rossi dentro, alcuni sono i biscotti di riso coperti di cioccolato o di zucchero...

@ edvige,
infatti tramandare la tradizione è importante e sono fortunata di avere mia mamma che festeggia ogni ricorrenza annuale tradizionale...

@ Carlo,
vorrei assaggiare i dolci siciliani...

Sig.na Silvietta ha detto...

Fantastico il tuo blog! Son capitata qui dal blog di Adriana... adoro il Gioappone ( e sopratutto la cucina Giapponese!) vado a cercare qualche idea nel tuo blog!

Titti ha detto...

@ Sig.na Silvietta,
grazie!