14 feb 2012

2672 ANNI FA

Ma il tempo vola...
In giapponese diciamo Ichigatsu wa iku, Nigatsu wa nigheru, Sangatsu wa saru facendo rima (Gennaio va, Febbraio scappa e Marzo se ne va, per noi questi mesi sono gli ultimi dell'anno scolastico, finanziario e amministrativo), ma davvero così.

Il 11 febbraio era l'Anniversario della Fondazione del Giappone.
Quel giorno di 660 a.C, il primo imperatore Jinmu ascese al trono.
E fino all'attuare, 125esimo imperatore Akihito, questa dinastia è stata ereditata ininterrottamente.

Ma purtroppo i primi imperatori sono ritenuti leggendari e mitologici e gli imperatori dopo il 15 esimo imperatore Ojin (270-310) sono ritenuti esistenti realmente.

Tra questi 123 imperatori in totale (due imperatrici salirono due volte al trono), ce n'erano 8 imperatrici (da 6-18 secolo).
Allora perché attualmente la piccola principessa Aiko non potrà ascendere al trono...?
Purtroppo la legge attuale della casa imperiale lo proibisce.

Comunque la casa imperiale giapponese è la più antica dinastia ereditaria ininterrotta ancora esistente del mondo.

In occasione di quest'anniversario, tocco un po' la nascita del Giappone citando i più antichi documenti letterari della storia giapponese "Kojiki" (compilato 712) e "Nihonsyoki" (compilato 720).

Quando ancora regnò la confusione, il cielo e la terra si cominciarono a separare e apparvero i primi tre dei, poi le due dei e ancora le due dei, e le cinque coppie di dei.
E all'ultimo una coppia di dei, Izanaghi (maschile) e Izanami (femmine) si generarono.
I dei celesti dettarono alla coppia Izanaghi e Izanami l'ordine di consolidare le terre alla deriva in mare e farle una nazione donandogli una magnifica alabarda.
E questa coppia arrivò al ponte che collegava il cielo e la terra, guardò giù, calò la alabarda e mescolò il mare con questa. E quando la tirò su, le gocce salate che colarono da questa si trasformarono nell'isola Onokoro e vi scese. E qui piantò una magnifica colonna e costruì la loro dimora... e la storia continua, ed uno dei loro discendenti diventò il primo imperatore Jinmu che ho citato sopra.

E' nello scintoismo che vengono venerati questi dei e i templi scintoisti sono dedicati a loro (numerosi).

Qui al tempio scintoista Sumiyoshi di Osaka, ci sono 4 santuari tra cui 3 sono dedicati ai dei nati da Izanaghi (Sokotsutsunowonomikoto, Nakatsutsunowonomikoto, Uhatsutsunowonomikoto, tutti e tre sono dei del mare, perché nacquero quando Izanaghi si purificò al mare dopo esser ritornato dalla terra dei morti).
Visitiamo il tempio scintoista attraversando il Torii (la portale che separa il mondo sacro da quallo mondano).
Così 4 santuari sono allineati in due file.
Ognuno è dedicato ad ognuno di dei.
Il famoso ponte "Taikobashi" è bellissimo...

(Le foto, le ho scattate in estate dell'anno scorso... ci sono tanti verdi)

Non è che sempre pensiamo all'antichità, ma solo quando visitiamo i templi o in occasione delle feste, ma siamo fortunati di avere la storia così lunga e la cultura solida in cui potremo riconoscere le nostre radici...

21 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Ho letto diversi libri sulla storia del Giappone, sia quella leggendaria che quella storicamente documentata.
Un saggio che mi è piaciuto in modo particolare è "Giappone. Arte e cultura di un impero" di Nelly Delay.
Mi è piaciuto tantissimo anche "Everyday life in traditional Japan" di Charles J. Dunn, che però parla solo dell'era Tokugawa, ma in modo molto approfondito.

Nyu ha detto...

Le leggende giapponesi sono sempre affascinanti! ;)

Patapata ha detto...

che fascino le leggende giapponesi.. e stupendi questi ponti votivi! queste leggende ricordano vagamente la mitologia greca, anch'essa più che appassionante. Magari tu puoi consigliarmi qualche libro sulle leggende giapponesi o sulla religione shintoista? se ne sa così poco in occidente..
ciao!

Nyu ha detto...

PS: Buon San Valentino anche a te!
..è una buona occasione per mangiare tanta cioccolata! xD

Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta ha detto...

il giappone e la sua cultura hanno un fascino davvero unico

http://nonsidicepiacere.blogspot.com/

Luigi ha detto...

un giorno dovrò fare un viaggio in Giappone Titti!!!

l'onorevole carpa ha detto...

Adoro le leggende Giapponesi, ho letto moltissimi libri,e ogni volta mi ricordo perchè amo cosi' tanto questo paese meraviglioso dove ho lasciato il cuore :D

Grazia ha detto...

Davvero tanta storia e tanta cultura. Il tuo è un paese bellissimo cho vorrei visitare e conoscere meglio.In questi giorni abbiamo visto in tv tante riprese del Giappone immerso nella neve!

edvige ha detto...

Grazie Titti è molto bella ed interessante la storia sono convinta anch'io che il Giappone è unico in questo genere come si dice "tanto di cappello". Un abbraccio e grazie di aver diviso la tua storia.

la signora in rosso ha detto...

Paese unico, come sono uniche le leggende,le storie e le persone che lo abitano

Scarlett ha detto...

cara Titti
che bel proverbio, speriamo che anche febbraio passi in fretta!

capisco il motivo di orgoglio che ti ha fatto scrivere questo post....è bello avere una storia così antica e forte alle spalle, ti dà un senso di identità che noi italiani, come nazione (pensa che nasciamo nel 1861) non abbiamo mai sentito davvero...e si vede dalla politica nazionale e regionale;

io ho seguito in televisione dell'anniversario della Fondazione del Giappone, e pensavo alle condizioni di salute dell'imperatore Akihito: possibile che la principessa Aiko non possa succedergli sul trono?
mi sembra una cosa logica ed in linea con la discendenza!

bellissime le foto, come sempre!

grazie per la tua sollecitudine, cerca di proteggerti anche tu dal freddo nei prossimi mesi....la primavera è già un piccolo germoglio che si prepara a nascere!

wiska ha detto...

Ciao Titti e grazie per questo interessantissimo post che ci ricorda come "il tempo vola" e l'uomo all'interno di esso "è come un soffio..."
Un caro saluto

Pupottina ha detto...

belle le cosiderazioni che hai fatti!!!
la cultura e la tradizione vanno coltivate ^_____^

Diana ha detto...

Come sempre un post interessantissimo! Complimenti, amo il modo in cui racconti e ci fai vivere le leggende e la storia. Grazie di cuore. Passa da me, mi farebbe molto piacere

Monica ha detto...

Ma che meraviglia di posti....

Olindo ha detto...

Semplicemente bello.

Eva ha detto...

Leggenda straordinaria. Imparo sempre qualcosa di nuovo quando passo qui da te! Baci

Barbara ha detto...

potrei leggere per ore quello che racconti del tuo paese, della storia e delle tradizioni, di ciò che ancora è vivo nel vostro popolo...

modna50 ha detto...

Bellissime le foto e bello il tuo racconto!! un buon inizio settimana per Te

Maraptica ha detto...

Mi affascina tutto questo Titti, magari un giorno il vento (e anche un aereo) mi portano nella tua straordinaria terra! :)

Titti ha detto...

@ Ariano Geta,
grazie per i consigli.
Sicuramente leggerò questi libri...

@ Nyu,
anche come la storia, è interessante come quella greca...
Hai mangiato tanti cioccolati?

@ Patapata,
infatti, la mitologia greca e quella giapponese sono simili...
Ho appena letto "Kojiki", ma non te lo consiglio molto...
Sto cercando qualcosa di interessante, appena trovato ti scriverò...
Mi sembra interessante quello che Ariano Geta mi ha consigliato...

@ Non si dice piacere-la moda passa, lo stile,
infatti, sono molto diversi dai vostri...

@ Luigi,
sei sempre benvenuto!

@ l'onorevole carpa,
non mi consiglieresti qualche libro interessante scritto sul Giappone?

@ Grazia,
sei sempre benvenuta!
Infatti quest'inverno ha nevicato molto al nord...

@ edovige,
infatti sono molto diversi dai vostri...
Un abbraccio anche a te!

@ la signora in rosso,
grazie per la visita e il commento.

@ Scarlet,
Anche voi avete una lunga storia sino all'era dell'antica Roma...
Grazie per le attenzioni.
Per fortuna l'operazione dell'imperatore Akihito è andato molto bene e ora sta bene...
E purtroppo la principessa Aiko non può ascendere al trono... ma il suo cugino... mi dispiace molto.
Speriamo che la primavera arrivi presto!

@ wiska,
grazie per la visita e il commento...

@ Pupottina,
infatti la cultura e la tradizione sono coltivate...

@ Diana,
grazie per il commento. Dopo ti visiterò con calma...

@ Monica,
grazie...

@ Olindo,
grazie...

@ Eva,
grazie...

@ Barbara,
le cose antiche sono interessanti...

@ modna50,
grazie per la visita e il commento...

@ Maraptica,
sei sempre benvenuta!