19 mag 2011

SUPER COOL BIZ

E' gia' in corso "Cool biz" anzi "Super Cool biz" in anticipo...

"Cool biz" si tratta della denominazione di una misura, coniata dalle parole inglesi "cool" e "business" che e' adottato dal governo nel 2005 attraverso il Ministero dell'ambiente per contrastare il riscaldamento globale tramite la promozione dell'informalità nell'abbigliamento, cioe' "senza la giacca e senza la cravatta" in ufficcio. E si è raccomandato di mantenere la temperatura dell'aria condizionata a 28 gradi, meta che si può raggiungere con l'uso di abiti più leggeri.

http://imonologhi.blogspot.com/2008/06/koromogae-cambiarsi-gli-abiti-e-cool.html

Era in corso dal 1 Giugno alla fine di Settembre, ma quest'anno alla maggior parte degli uffici, e' stato anticipato di un mese.

A causa di quel incidente di Fukushima, e della fermata improvvisa della centrale nucreale di Hamaoka, nelle alcune regioni del Giappone la mancanza dell'elettricita' e' un problema urgente...
Anche alla nostra regione dove non manca l'elettricita' (in Giappone, in ogni regione l'elettricita' e' "autosufficiente", cioe' in ogni regione l'unica societa' elettrica la produce e la distribuisce monopolisticamente), non si sottrae a questa tendenza dei tempi...
foto e' trattata da mainichi.jp

Non so se potremo superare il nostro estate non solo caldo ma anche molto, ma molto umido con questo modo, ma in effetti era un gran spreco l'iperraffreddamento dell'aria condizionata in ufficcio o in treno o nei negozi o nei ristoranti ed era anomale che dovevo portarmi a mano una giacca o un cardigan quando uscivo di casa con gran caldo...

Ma c'e un limite alla riduzione del consumo dell'elettricita' per la nostra industria che basa sull'elettricita' abbondante e economica...

Stanno pensando dell'introduzione dell'ora legale e dei turni di sabato e domanica in cambio di giorni feriali in fabbrica, ma l'eccesso della riduzione del consumo dell'elettricita' danneggera' l'economia giapponese...

Ad ogni modo non pensavo che avremmo riconosciuto il valore dell'elettricita' in questo modo... la stavamo godendo quasi come l'aria...

A proposito, quando fa caldo cosi', piu' spesso mi viene voglia di mangiare un buon gelato, e tempestivamente una gelateria torinese "GROM" e' aperta anche ad Osaka...
Da quando l'ho conosciuta a Udine, subito mi e' piaciuta e ogni volta che la trovo, non posso resistere senza mangiarlo... anche quest'anno a Genova ne ho mangiate tantissime...Ci sono andata piena di gioia, pero', subito sono rimasta delusa dal prezzo assurdo... una coppa piccola costa piu' di 4.2 euro, quasi doppio di quella in Italia (2.2 euro)...
Comunque c'era una lunga fila davanti al negozio, vediamo come andra'...

10 commenti:

Pupottina ha detto...

è vero. l'iperraffreddamento è uno spreco. si crea troppa differenza fra l'interno e l'esterno ...
il gelato è ottimo per rinfrescarsi e sopportare meglio il caldo.... quanti ne mangio anche io di gelati.


^_______________^

Nyu ha detto...

Mi dispiace che il gelato costa così tanto.. :s

Murasaki ha detto...

Mi hai fatto ricordare la mia estate in Giappone (nel lontano 1997) dovevo portare sempre con me un golfino per evitare gli sbalzi di temperatura... che umidità c'era!

§-_-§

Lady Boheme ha detto...

Gli sbalzi repentini di temperatura nuociono moltissimo alla salute ed è veramente un peccato che il costo del gelato sia così alto!!! Un abbraccio carissima, a presto

Luigi ha detto...

ecco ci voleva proprio un gelato Titty!!!
Un abbraccione

Carlo ha detto...

L'iper raffreddamento è un problema dei paesi ricchi ma con l'avanzare della crisi globale anche loro iniziano a non dissipare energia.
Gelaaaaaatooooo.......buono
Cara Titti l'Italia è anche la patria del gelato, quindi lascia un po di voglia per quando ritornerai in Italia. Carlo

DanielaM ha detto...

A me sembra assurdo che ci sia bisogno di un disastro nucleare per mettere in pratica quello che e' semplice buon senso (non parlo solo del Giappone, eh, ma anche dell'Italia e di molti altri paesi nel mondo).
Anche qui a Roma tutti trovano normale la follia del doversi portare appresso un maglione a luglio, quando fa 40 gradi, perche' se entri in un negozio, un ristorante e, ultimamente, anche se sali su un autobus, ti viene un malanno per il freddo dato dall'eccessivo condizionamento.
Per non parlare di uffici, banche, o degli stessi negozi dove gli impiegati o i commessi hanno freddo per via dell'aria condizionata al massimo e che fanno? La abbassano? NO! APRONO LE FINESTRE O LE PORTE PER FAR ENTRARE UN PO' DI CALDO! Cosi' la follia e' totale.
Ci meritiamo tutto: Fukushima, i disastri ecologici a base di petrolio e tutto il resto.
Daniela

mariangela ha detto...

AMO MOLTO I GELATI
SECONDO ME I GELATI GROM SONO SOPRAVVALUTATI, SE VIENI A TORINO TI DO LE INDICAZIONI PER GUSTARE DEI GELATI MOLTO PIU' BUONI, ALMENO SECONDO ME
SULL'ARIA CONDIZIONATA: MI ASSOCIO AI COMMENTI PRECEDENTI

Grazia ha detto...

Davvero mi sembra che l'umanità abbia bisogno di una revisione!Tra l'altro gli sbalzi di temperatura causati da riscaldamenti troppi alti in inverno e viceversa in estate sono dannosi per la nostra capacità di autoregolare la temperatura del corpo.Il nostro TIMER naturale che prima funzionava benissimo!
Cara Titti mi è sparito dal blog tra i followers il tuo canarino. Mi ha detto l'assistenza che dipende da te e io non posso fare nulla.Mi dispiace non averlo.Saresti così gentile da ripristinarlo? Ti offrirei qualche kilo di gelati se tu fossi qui!Abito sul mare e ne fanno di buonissimi.

Titti ha detto...

@ Pupottina,
non ho potuto trattenermi e ieri ne ho mangiato una grande coppa!

@ Nyu,
infatti... ma pazienza!

@ Murasaki,
il nostro estate e' umidissimo per cui sffriamo molto...

@ Lady Boheme
infatti... per me e' un buona occasione... qust'anno non devo portare la giacca la mattina...?

@ Luigi,
ieri ne ho mangiato una grande coppa...

@ Carlo,
per solo mangiare i gelati vorrei tornare in Italia...

@ Daniela,
alla fine si fidavano eccessivamente dei propri misuri di sicurezza, ora e' una buona occasione di rivederli e rinnovarli...

@ maiangela,
purtroppo a Torino non ne ho mangiato i gelati...
Alla fine mi piace la loro filosofia, come il modo di scegliere gli ingredienti...
Ieri ne ho mangiato una grande coppa!

@ Grzia,
non so perche' sono sparita... purtroppo non ho fatto niente... come faccio...?