07 nov 2009

LA BELLEZZA E L'INFERNO

Dopo Gomorra che mi ha fatto rabbrividire e mi ha tolto il velo dagli occhi, anche questo libro mi ha insegnato tante cose...
Quanto simpatia ho provato per quelli che sono scritti in questo libro... sopratutto l'ultimo capitolo "Chi scrive, muore" dedicato ad Anna Politkovskaja, una giornalista russa uccissa il 7 ottobre 2006 per aver scritto la verita'.
Quando ho saputo la notizia della sua morte, ho appena finito a leggere un suo bellissimo libro "Russia di Putin" e sono rimasta colpita molto... non potevo sopportare questa cosa...
Ma non sapevo che prima di ucciderla, l'hanno screditata terribilmente impegnando tutte le loro risorse. E Anna temeva il discredito piu' della morte. Ma con questo non potevano fermare la sua mano che continuava a scrivere, e alla fine con le pallottole l'hanno fermata.
E mi e' rimasta nel cuore Anastasija Baburova, una giornalista della "Novaja Gazeta" anche lei... e' stata uccisa per strada il 19 gennaio 2009... mi sono venute le lacrime agli occhi quando ho pensato alla sua morte coraggiosa... quante persone coraggiose esistono in questo mondo...
Questo libro mi ha fatto riconoscere la forza della parola e della letteratura...

4 commenti:

パオロ ha detto...

é molto difficile la situazione dei giornalisti in Russia... Sono convinto che dietro a queste uccisioni ci sia anche il nulla osta del governo e di Putin.
Non lo sopporto quest'uomo, sono convinto che sia capace di qualsiasi nefandezza.. e che molte ne compia.
é come un dittatore sanguinario...

Titti ha detto...

ciao paolo,
anch'io non posso sopportarlo, quest'uomo, solo vedere il suo viso alla tv, mi fa schiffo... ma quanti dittatori stanno vessando i popoli nel mondo... mi dispiace...

Pupottina ha detto...

non l'ho letto e non lo so se mi va di affrontarlo come libro...

Titti ha detto...

ciao pupottina,
infatti, per me Gomorra era piu' impressionante... ma vale la pena di leggere anche questo...