21 gen 2009

RITORNO A HAIFA

Ieri pomeriggio ho letto questo romanzo appena arrivato, di getto.
La trama e' troppo semplice, Un palestinese e la sua moglie tornano dopo venti'anni di esilio nella sua citta' natale, per rivedere la loro casa a Haifa, ora abitata da una famiglia di ebrei polacchi, e per cercare il figlio separato per sempre durante la tragica fuga...
E li' cosa li ha aspettato? Cosa hanno visto li'?

E' molto emotivo e immpressionante... Dallo stile semprice, emergono i sentimenti che solo chi ha vissuto quel tragico conflitto in realta' puo' esprimere... tranquilli ma decisivi...
Piu' lo stile e' semplice e tranquillo, la tristezza si fa piu' profondo...

Ogni volta che ho visto le immagini orribili della citta' colpita dai mortai alla tv, mi sono stretta il cuore. So bene che sono troppo ignorante per esprimere la mia opinione su questo problema complicatissimo, ma ora non posso trattenermi...

Perche' nessuno non interviene per la mediazione, sopratutto la soscieta' internazionale?
Ormai l'Onu ha perso la sostanza talmente non puo' fermare un conflitto?
Perche' gli Stati Uniti non colpiscono l'Israele invece hanno colpito L'Afganistan e l'Iraq? Perche' le forze israeline sono dei migliori clienti del Boeing? Perche' li' non c'e il petrolio?
Ed i media americani non trasmettono la verita' stando dalla parte degli israelini perche' sono controllati dai capitali israelini?

Sono assolutamente contrariai alla violenza, ai razzi missili di Hamas, ma questo non giustifica gli attacchi israelini che hanno uccisso piu' di 1100 persone.
E se penso alle tristezze e i rancori di quelli che sono cacciati di casa propria, all'improvviso... Immagina che se un giorno qualcuno viene e ti dice di andartene, da casa tua familiare dove vive in pace...
Ora hanno dichiarato vanitosamente che le truppe israeline si sono ritirate dalla Striscia, ma ora, dopo che avevano gia' ammazzato piu' di 1100 palestinesi, che senso ha? Non e' troppo tardi? Hanno gia' realizzato tuto quello che voleva.
Il mondo e' pieno dell'assurdita'...

Questo libro mi ha fatto pensare tante cose...

6 commenti:

francy ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con te.
Bisogna inoltre dire che Israele, per colpire Gaza, ha approfittato delle due settimane di passaggio di governo da Bush a Obama in modo che nessuno potesse fare o dire nulla.
L'Italia - anche lei - sta ferma a guardare ma si vanta del fatto di aver portato (solo ieri!) aiuti umanitari ai profughi di Gaza.
Che tristezza.
Mi chiedo se tutto questo odio avrà mai fine...

PS: ne approfitto per farti i complimenti per il tuo italiano! Sei bravissima!

Pupottina ha detto...

non l'ho letto...


rispondo: conosci anche tu i Negramaro? Incredibile... anzi... "meraviglioso"

^____________^

Claudio ha detto...

Troverò il modo di leggerlo.
Purtroppo quello che dici è vero, ma esistono tante altre guerre dimenticate in tutto il mondo di cui nessuno parla; questa è le cruda verità che tutti facciamo finta di ignorare per non turbare la nostra coscienza.
Io ho una convinzione: se non cambiamo strada, se non obblighiamo i governanti delle nazione a invertire la rotta e politiche siamo destinati ad auto distruggerci, a sparire dalla faccia della terra.
Nel 1982 io sono stato in Libano con il contingente militare italiano dopo i massacri si Sabra e Shatilla, e come dice una famosa frase di un film “Ho visto cose che…”, in Somalia e nella ex Jugoslavia.
Noi uomini non siamo capaci di imparare dalla storia e dimentichiamo troppo facilmente.
Ricordare queste cose mi ha fatto venire un nodo allo stomaco, non riesco più a scrivere nulla.
Scusami.
Ciao ci sentiamo presto.

indierocker ha detto...

anch'io sono d'accordo con tutto quello che dici.
ciao!!!

Titti ha detto...

ciao francy,
sono contenta di poter condividere l'opinione...
e' troppo furubo che hanno scelto proprio questo periodo, come hai detto...
anche il giappone e' sempre fermo a guardare ed forse e' il primo a essere indifferente...
l'odio crea l'odio e...
grazie per i complimenti, ma non mi par di esserne meritata..

ciao pupottina,
sono pazza per i negramaro...da 4 anni... sono meravigliosi...
buon sabato

ciao claudio,
perfettamente condivido la tua opinione... e ammiro il tuo modo di scrivere molto chiaramente...
nel mondo ci sono tante guerre ed i conflitti dimenticate o non conosciute, mi vergogno di esser cosi' ignorante e indifferente...

che meraviglia, sei stato in libano o in somalia, in jugoslavia...
hai tante esperienze preziose che non possiamo avere...

siete gia' ripresi?
a presto

ciao indie,
che assurdo... e' vero?
ti auguro buon fine settimana

superior ha detto...

vintage dior
christian dior bag
dior bag
dior handbag
dior handbags