19 mar 2015

PASSEGGIATA A NARA

Un po' prima abbiamo passeggiato a Nara e visitato il tempio scintoista KasugaTaisya.
L'origine di questo tempio risale al Ⅷ secolo.
Nel 768 le quattro divinità arrivarono in cima al monte Mikasayama ai cui piedi fu costruito il tempio da una famiglia aristocratica Fujiwara.
Una delle quattro divinità arrivò a cavallo di un cervo bianco per cui i questi cervi (in totale 1300) che ancora adesso pascolano liberalmente nel parco nazionale sono considerati i suoi discendenti e i messaggeri divini.
In occasione dello Shikinen Zotai (un rito per ricostruire il tempio che si tiene ogni 20 anni che ora in corso), è stato costruito un posto da dove ci si può avvicinare al monte sacro Mikasayama che si trova a est del tempio e in genere è vietato entrare.
Mi sembrava che qui c'era l'atmosfera divino e solenne...
Questo tempio è famoso anche per le lanterne di pietra e di bronzo. In totale ce ne sono 3000, 1000 di bronzo e 2000 di pietra.
I fedeli offrivano l’olio e una volta erano accese ogni notte ma adesso solo la notte del 3 febbraio, del 14 e 15 agosto.
Ma sarà molto romantico passeggiare tra le lanterne tutte accese...
Un albero di Litsea lancifolia su cui vivono altri 6 generi di pianta (camelia, nandina, sambuco, glicine, acero, ciliegio). Perché si trova vicino al tempietto dedicato alla divinità del vento, si crede che la divinità del vento fece arrivare vari semi fin qui...
Nel territorio del tempio ce ne sono tenti alberi secolari, e questo è un criptomeria giaponica che ha 1000 anni. E a destra si vede il ginepro che sfonda il parete del palazzo accanto.
In Giappone molto spesso gli alberi sono considerati sacri, sono trattati con rispetto e le costruzioni artificiali cedono il posto agli alberi sacri e secolari.
Anche questo canforo sfonda il tetto del binario della stazione di Hattoritenjin, a Toyonaka.
La stazione fu costruita nel territorio del tempio scintoista HattoriTenjin che tuttora si trova vicino, ma non volevano tagliare l'albero sacro...
In questi giorni sono rimasta a letto con l'influenza e ho sprecato tanto tempo... nonostante che la temperatura sia salita e la primavera si sia fatta sentire... ma finalmente mi sto ristabilendo.

E ora tutto il Giappone aspetta la fioritura dei ciliegi... secondo la previsione più recente, ad Osaka i primi boccioli si schiuderanno il 26 marzo. Non vedo l'ora proprio...

13 commenti:

Volpe Artica ha detto...

avevo sentito parlare di Nara e dei cervi che passeggiano lì intorno liberamente, ma non pensavo ci fossero anche tutte queste cose da vedere! E' possibile accarezzarli oppure in quanto ritenuti i discendenti del cervo bianco, è proibito?

edvige ha detto...

Tutti questi racconti di luoghi, personaggi, ricorrenze ecc. e le tue immagini ben impaginato potresti fare uno o anche due libri è sempre un piacere leggerti.
Purtroppo rimarrà sempre sulla carta per molto difficile che verrei in Giappone.
Buona giornata.

White Blossom✿ ha detto...

Oh Titti, mi dispiace che tu non sia stata bene! Purtroppo quando si è stanchi si è anche più vulnerabili! Ora riguardati e stai attenta agli sbalzi di temperatura! Comunque anche qui è ancora nell'aria l'influenza...
Che bello... anche dal fatto che si lascino gli alberi al loro posto si capisce il rispetto dei giapponesi per la natura! È l'uomo che si adatta e non il contrario!
Ti abbraccio

White Blossom✿ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luigi ha detto...

cara Titti: anche noi aspettiamo con ansia le foto degli alberi di ciliegio in fiore!!!

Nyu Egawa ha detto...

Si sente spesso parlare di quanto sia meravigliosa Nara.. xD

Forse la primavera sta arrivando anche qui.. speriamo!

AnnMeri ha detto...

Come sempre i tuoi post sono interessantissimi! ^^
Spero ci metterai qualche foto della fioritura dei ciliegi ^^

Giulia Pulerà ( GIULYBLADER ) ha detto...

grazie ancora per le belle foto e le bellissime storie Titti.
Spero che tu possa rimetterti presto dall'influenza!

Ariano Geta ha detto...

Bellissima Nara, si vede che mantiene la sua eleganza di antica capitale.
Grazie per le belle foto :-)
Mi spiace che sei stata poco bene, vedrai che starai benissimo e potrai celebrare degnamente lo hanami di fine marzo.
P.S.: in Italia purtroppo non abbiamo grandi boschi di ciliegio, perciò ci aspettiamo bellissime foto da parte tua per sognare di essere anche noi sotto una nevicata di petali rosa ;-)

Pasticci Patapata ha detto...

mi hai fatto rivivere quella giornata meravigliosa di quasi un anno fa, quando io e mio marito ci siamo perdutamente innamorati della tua terra e delle sue storie fantastiche :)

Carlo ha detto...

Auguri di rapida guarigione, Saluti Toscani

Clo ha detto...

Ciao titti,grazie per avermi risposto! dovrei partire il 24 aprile...peccato che non potrò vedere i ciliegi in fiore, sicuramente verrò a vedere le tue foto! Nara è una delle nostre mete...bellissimo il tempio e non vedo l'ora di passeggiare tra i cervi nel parco nazionale. Ti auguro di guarire presto! Grazie

Titti ha detto...

@ Volpe Artica,
certo, è possibile accarezzarli...

@ edvige,
grazie!

@ WHite Blossom,
infatti ho preso un'influenza molto brutta e ancora non ne sono del tutto ripresa... hai ragione è meglio che l'uomo si adatta e no il contrario...

@ Luigi,
spero di andare ad ammirarli...

@ Nyu,
è già arrivata?

@ AnnMeri,
spero di andare ad ammirarli...

@ Giulia Pulerà,
grazie, spero di rimettermi completamente...

@ Ariano Geta,
spero davvero di rimettermi presto e andare ad ammirarli...

@ Pasticci Patapata,
sono contenta se vi sia piaciuto il nostro paese...

@ Carlo,
grazie!

@ Clo,
purtroppo non ci saranno i fiori di ciliegio in fioritura, ma sicuramente ci saranno altri fiori, magari i glicini, le azalee... spero che vi troviate bene...