20 ott 2014

TEMPIO DI IMAMIYA E I DOLCI ANTICHI

Il tempio scintoista Imamiya si trova a nord della città di Kyoto.
Fu fondata nel 994, ed è molto popolare tra le ragazze nubili che vogliono sposare un uomo ricchissimo.
Si crede che questo tempio esaudisce questo tipo di desiderio.
L'origine di questa credenza è questa donna, Otama detto Keishoin(1627-1705). 
Nacque come figlia di un erbivendolo di questa zona, ma il terzo shogun Iemitsu Tokugawa si innamorò di lei, e lei diventò la sua concubina.
E partorì Tsunayoshi che sarebbe diventato il quinto shogun e come madre dello shogun, ascese al più alto rango.
Ma lei non dimenticava mai il suo paese natio, e contribuì alla ricostruzione di questo tempio che allora andava in rovina… 

Ora le ragazze vogliono avere un po' della sua fortuna visitando questo tempio che ha un legame con lei.
Nel tempio regnava il silenzio ed era piacevole passeggiare...
Ma il mio vero motivo della visita di questo tempio si trova oltre questa porta laterale...
Ecco, il mio vero motivo della visita è questi dolci, l'aburimochi. 
Gli spiedini di piccoli mochi (pasta di riso cotto a vapore e pestato) coperti di farina di soia tostata,
e arrostiti alla brace e spalmati di salsa dolce di miso (pasta di soia fermentata) bianco. 
La ricetta veniva tramandata di generazione in generazione gelosamente in famiglia. 

Davanti al tempio ci sono due locali che si trovano uno di fronte all'altro.
Uno fu fondato circa mille anni fa. 
E l'altro ha una storia di circa 400 anni.
E' difficile sceglierne uno, ma i dolci sono uguali.
Erano semplici, ma buonissimi…e sopratutto per me era straordinario assaggiare i dolci identici di quelli di 1000 anni fa...

12 commenti:

Pasticci Patapata ha detto...

non ci credo.... ci sono stata, ma non ho visto questi deliziosi spiedini!!!!!!! che ingiustizia, ne avrei mangiati una ventina :((((
comunque la visita è stata bellissima (e non conoscevo laneddoto della concubina di Tokugawa)!
a presto!

Grimilde ha detto...

Bellissime foto, chissà che buoni quei dolcetti!

Nyu Egawa ha detto...

Anche io voglio visitare quel tempio.. ahahah! xD

AnnMeri ha detto...

Sicuramente mi piacerebbe assaggiare questi dolcetti! Belle foto e grazie per la storia che condividi con noi! ^^

Murasaki ha detto...

Non conoscevo la storia della madre di Tsunayoshi, grazie come sempre per queste perle di vita e storia giapponese.

§^_^§

Volpe Artica ha detto...

già è davvero incredibile pensare quanti anni sono trascorsi e nonostante tutto certi luoghi e sapori rimangono invariati nel tempo! Per rispondere alla tua domanda, ho letto qualcosa nei manga del coniglio che vive sulla luna, ma sono abbastanza ignorante al riguardo....

Giulia Pulerà ( GIULYBLADER ) ha detto...

bellissimo tempio! :)
e bellissima atmosfera...
verrei a visitarlo solo per apprezzare queste cose, e ovviamente i DOLCI!!!! per il resto...il marito ricco può andare a quel paese U_U.

Ariano Geta ha detto...

Immagini bellissime come sempre, e bella anche la vicenda dell'erbivendola diventata madre del futuro shogun.
Kyoto è davvero una città piena di Storia.

Ciccola ha detto...

Kyoto è bellissima, piena di storia e di posti stupendi come questo. A me non piacciono molto i dolci, ma questi mi piacerebbe assaggiarli.

Monica ha detto...

Con i tuoi racconti, riesci sempre a farmi sentire parte di tradizioni per me così distanti.... grazie!!

http://langolodellacasalinga.blogspot.it/

Giancarlo ha detto...

Felice weekend...ciao

Titti ha detto...

@ Pasticci Patapata,
ma hai visitata un posto così lontano...

@ Grimilde,
buoni, mi sono piaciuti!

@ Nyu,
invece per me era troppo tardi...

@ AnnMeri,
grazie!

@ Murasaki,
sono contenta se ti interessi questa storia...

@ Volpe Artica,
grazie per avermi risposto!

@ Giulia Pulerà,
infatti!

@ Ariano Geta,
ogni volta che visito questa città, scopro qualcosa...

@ Cicciola,
questi dolci sono semplici e non molto dolci, quindi ti piaceranno...

@ Monica,
grazie!

@ Giancarlo,
grazie, anche a te...