16 feb 2009

IL MURO E L'UOVO

Uno scrittore giapponese Haruki Murakami ha ricevuto un premio letterario israelino, "Premio Gerusalemme" ed alla cerimonia per il conferimento tenutasi a Gersalemme il 15 Febbraio, ha criticato l'Israele durante il discorso.
Tante persone gli avevano chiesto di declinarlo in questo momento, ma lui "ha scelto di venire li', vedere e parlare invece di essere indifferente e zitto. Gli scrittori non credono ad altro che a quelli che hanno visto di persona".
Poi ha paragonato il sistema sociale che genera la guerra ad IL MURO che ci protegge ma dall'altra parte ci impone gli assassini sistematici, e gli uomini ad L'UOVO fragile che si frantuma quando si scontra con il muro. E ha detto "l'uovo e' un essere insostituibile che ha l'originalita' e vuole essere sempre dalla parte dell'uovo. E ci capita di sembrare che il muro sia altissimo e la vittoria sia disperata, ma non dobbiamo essere sfruttati dal sistema, e noi stessi siamo i padroni del sistema."

Mi piacevano i suoi romanzi, e stavolta sono rimasta commossa...
Ed anche questo e' lo stesso giapponese. Che vergogna... forse non ho visto mai una figuraccia come questa.
Corriere Della Sera
VIDEO

7 commenti:

Pupottina ha detto...

anche gli scrittori sbagliano... non sono perfetti...nessuno lo è...

Pupottina ha detto...

ciao. buon inizio settimana.... il mio weekend romantico è stato contrassegnato dal freddo... troppo... il 14 non siamo nemmeno usciti perché il mio capo si è inventato qualcosa e mi ha tenuta a lavoro dalle 2 e mezza alle 9.... un criminale... capisci perché voglio cambiare lavoro ed ho ragione!!! comunque Kevin mi ha fatto trovare la cena già pronta... naturalmente non fatta da lui, ma da un ristorante da asporto... e poi ieri Gino ci ha trascinati a vedere EX, un film italiano che parla di persone che si lasciano, matrimoni che finiscono ecc...... chissà che strano senso aveva per Gino quel film visto che solitamente disprezza quel genere di film... credo sia stato il titolo a dirgli qualcosa... anche a me ha fatto effetto... ma queste cose non si dicono ai mariti... abbiamo tutti e tutte un ex amore che ci è rimasto sul nodo della gola.... ed a volte non ci lascia respirare....ma ci fa essere felici soltanto per metà....

francy ha detto...

Ha avuto un gran coraggio a parlare così davanti a tutti! Non credo che avrei fatto la stessa cosa: probabilmente avrei semplicemente rifutato il premio senza nemmeno presentarmi!
Buona giornata, un bacione!

Nana ha detto...

Murakami l'ho conosciuto con Norwegian wood..e mi sono innamorata del suo modo di scivere...

Si è esposto molto durante la conferenza.
Sinceramente, non lo pensavo capace di esposi così e soprattutto su una questione così delicata...
Non ha pensato alle conseguenze?
Forse in questo caso il detto giapponese che dice che il silenzio è d'oro doveva essere effettivamente applicato...

E' stato coraggioso a esporsi, ma non condivido il gesto...

Un abbraccione cara titti!!

indierocker ha detto...

che figura il vostro ministro!
...pero', che doveva fare con questa crisi? c'è solo da bere per dimenticare!
ciao!!!

(wow, pupottina ha fatto outing!)

Titti ha detto...

ciao pupottina!
invece stimo molto il suo comportamento coraggioso...
anch'io non ho fatto niente di speciale per il san valentino, perche' al quel giorno abbiamo fatto celebrare una funzione commemorativa per il 17esimo anniversario della morte di mia nonna...
abbiamo un ex amore talmente amaro, ma forse tutto e' per adesso doloce?
non lavorare troppo...ti abbraccio

ciao francy,
si, lo stimo molto per il suo coraggio, neanch'io non posso fare al posto suo...
ciao e buon pomeriggio

ciao nana,
se nonnsbaglio, hai letto anche il suo "Kafka sulla spiaggia"?
forse ci sono vari opinioni su questo caso...
invece io lo stimo molto per il suo comportamento, in questo caso tacere e' piu' facile, ma e' importante esporre il suo parere proprio in questo momento... forse lui e' pronto ad accettare qualsiasi critico...
e non vedo l'ora di leggere le sue nuove opere dopo quest'esperienza...
un bacione

ciao indie,
che vergogna... per fortuna si e' dimesso il giorno dopo... forse sono megli i vostri politici...
ciao!

tore ha detto...

Ciaoo,
che dire ...l'unico sbaglio è stato dire quello che pensava nel posto sbagliato. O forse non conosce profondamente lo spirito ebraico.Comunque rimane un grnade scrittore.
Tore