09 apr 2008

KOTONAKARE SYUGI

Il modo negativo di lasciare stare i problemi, fingendo di non accorgersene ed evitando di avere a che fare con questi quando ci sono i problemi da risolvere. E il modo di volere che le cose vadano bene pacificamente. Kotonakare syughi e' la nostra specialita', purtroppo. In questo settore noi giapponesi siamo forse la medaglia d'oro. Come c'e una frase "Yuuben ha ghin, Cinmoku ha kin"(l'eloquenza e' d'argento, il silenzio e' d'oro), da noi tradizionalmente si pensa che e' meglio non intorbidare le acque dichiarando i propri pensieri. Cosi' sempre si lascia le cose ambigue, in genere.
Ci sono gli esempi famosi. In occasione delle trattative, da noi si dice "Kentooshimasu (esaminero')" o "Kangaeteokimasu (pensero')" o "Doryokusimasu (mi sforzero')", quando si vuole dire "no". E spesso causano i malintesi contro gli stranieri. Comunque i giapponesi sono deboli di dire "NO". E' chiaro, basta vedere come i politici si comportano. Ma ora la situazione sta cambiando e le carattere sono cambiate molto. Per quanto mi riguarda, sempre cerco di dichiarare i miei pensieri senza temere i malintesi, ma in realta' non posso farlo sempre. Spesso evito di intorbidare le acque e distinguermi dicendo qualcosa...

Anche oggi il tigers ha vinto contro il dragons (2-0)!!!

2 commenti:

Nana ha detto...

oddio...allora è meglio che non metta piede in giappone...

io dico sempre sempre sempre quello che penso...e non mi vergogno nemmeno a dire di no...

sarei tagliata proprio fuori^^

Titti ha detto...

infatti, sono gia' tagliata fuori dalla nostra societa... e' scherzo.
ma e' vero che talvolta mi disgusto di vivere qui. percio' sono indipendente, lavoro per conto mio.
qui tutto e' dotato, e' molto conveniente, ma nel frattempo la vita e' molto stressante.